Siglata lettera di intenti per le ZES di Pisticci e Galdo

La Regione Basilicata manifesta il proprio interesse e la propria disponibilità affinché le imprese Exos Aerospace System & Technologies Inc e Experta srl, nonché i loro partner, promuovano e favoriscano l’insediamento di imprese nelle ZES di Pisticci e Galdo, attivando a tal fine specifici contratti di sviluppo volti ad assicurare speciali condizioni di sostegno finanziario e fiscali insieme alle semplificazioni procedurali previsti dalla normativa comunitaria e nazionale. E’ quanto prevede una lettera di intenti per l’attrazione di insediamenti produttivi nelle zone economiche speciali, sottoscritta dall’assessore alle Politiche di Sviluppo – Roberto Cifarelli, dal legale rappresentante di Exos Aerospace System & Technologies Inc – John Quinn e dal legale rappresentante di Experta – Giovanni Papaleo.

Exos Aerospace System & Technologies Inc e Experta sono rispettivamente le società proponenti il contratto di sviluppo “Val Basento” e il contratto di sviluppo “Galdo”. Con il documento le imprese manifestano l’interesse ad insediarsi in aree con marcate vocazioni produttive al fine di accedere ai benefici previsti dalle norme per il sostegno alla crescita ed alla occupazione, contribuendo così a generare opportunità economiche per l’intero territorio.  “Per la Regione Basilicata- spiega l’assessore Cifarelli – la finalità specifica del documento riguarda l’attuazione di politiche destinate a sostenere lo sviluppo economico e produttivo del sistema delle imprese e dell’occupazione, rafforzando l’attrazione degli investimenti sul territorio coerenti con i cluster regionali della Stratega di Specializzazione Intelligente (S3). La Regione – osserva l’assessore – ha come obiettivo primario di attrarre investimenti e favorire la crescita economica, ritenendo queste proposte una opportunità di crescita particolarmente indicata per la Basilicata, in considerazione del fatto che le stesse rientrano nelle strategie regionali per lo sviluppo economico ed occupazionale della regione. Per questo motivo con la lettera di intenti – aggiunge Cifarelli – La Regione Basilicata si rende disponibile ad accompagnare e monitorare le procedure amministrative e le verifiche tecniche e finanziarie utili alla definizione ed al funzionamento dei contratti di sviluppo nel minor tempo possibile”. Nella lettera di intenti le parti hanno concordato l’opportunità di attivare un tavolo di coordinamento congiunto, costituito da propri rappresentanti con il compito di affiancare la Regione negli adempimenti procedurali e tecnici propedeutici alla sottoscrizione dei relativi contratti di sviluppo, previa apposita autorizzazione ed approvazione dei relativi progetti da parte di Invitalia. EXOS Aerospace System & Technologies Inc, con sede operativa in Caddo Milles (USA) ha trasmesso alla Regione Basilicata una nota sulla Promozione di un Contratto di Sviluppo nell’area industriale della Valbasento con cui ha comunicato di aver preso visione del territorio industriale, individuando nell’area di Pisticci il sito dove realizzare una unità produttiva. La stessa intende farsi promotore di un contratto di sviluppo da candidare ad Invitalia sullo strumento agevolativo previsto dal decreto del Ministro dello sviluppo economico del 9 dicembre 2014 al quale hanno aderito anche la Società Alusid Limited con sede in Preston (England) e la Società Fieldwork Robotics Ltd con sede in Plymouth (England). L’importo totale previsto per gli investimenti è pari a 60 milioni di euro di cui 40 milioni da parte del proponente. Experta srl, con sede operativa in Lauria, ha trasmesso alla Regione Basilicata una nota in cui comunica di aver preso visione delle opportunità dell’area industriale di Galdo di Lauria, e che intende farsi promotore di un contratto di sviluppo di un contratto di sviluppo da candidare ad Invitalia sullo strumento agevolativo al quale hanno aderito le Società: Evra, L.Z.M., Bosio, Vegea, Mjr Pharmjet GmbH (società tedesca), Cambridge Raman Imaging Ltd (società inglese). L’importo totale previsto per gli investimenti è pari a 70 milioni di euro di cui 20 milioni da parte del proponente.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*