PISTICCI HA COMMEMORATO LA RICORRENZA DEL 4 NOVEMBRE 2018

PISTICCI. La celebrazione  del 4 novembre nel ricordo e l’omaggio  ai caduti di guerra. Anche quest’anno Pisticci ha  voluto onorare e in modo solenne la ricorrenza nazionale che, per l’occasione,  in modo particolare ricorda il 100° anniversario della vittoria della Grande Guerra. La manifestazione, organizzata dall’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Viviana Verri, si è  svolta davanti al sacrario dei caduti, da poco rimesso a nuovo. Come da programma, un corteo è partito da Piazza Umberto I° alla presenza del sindaco Viviana Verri, del suo vice M. Grazia Ricchiuti, di rappresentanti dell’Associazione Reduci e  del Centro Anziani con il neo presidente Antonio Avantaggiato, del nuovo Comandante la Compagnia dei Carabinieri, il Capitano Massimo Cipolla, dell’Ispettore Capo Antonio Grieco del Commissariato della Polizia di Stato, del Comandante dei VV.UU. Damiano Fortunato, del Colonnello Medico dell’Esercito Francesco Vena, dei due Generali in Pensione Eduardo Minaia e Berardino Quinto, oltre a rappresentanti di altri enti e associazioni e all’ex sindaco Domenico Giannace. Dopo aver attraversato Corso Margherita e  via Pagano, il corteo si è diretto al Monumento dei Caduti dove è stata deposta una corona di fiori da parte del primo cittadino. “ Nel suo appassionato intervento il sindaco Verri, ha auspicato di non assistere mai più a guerre e lacrime da parte delle famiglie dei soldati che servono la Patria. “ Quella del 4 novembre – ha spiegato Verri – è la giornata del ricordo ma anche e soprattutto una data che ci deve far riflettere sugli errori del passato ma anche far capire che la storia che l’ha accompagnato,  sia di insegnamento per le generazioni presenti e future “. Da parte del Presidente Circolo Anziani Avantaggiato, il ricordo dei giovani soldati pisticcesi che si immolarono sui campi di battaglia per difendere la Patria. Interessante il contributo di Antonio Barbalinardo, l’autore di un recente libro sul centenario della I° Guerra Mondiale, che con i 186 caduti pisticcesi sul Carso, ha ricordato il fante Michele Capece morto proprio il 4 novembre 1918. Alla cerimonia è seguita una messa di suffragio da parte del rev. Don Antonio Lopatriello.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*