Tursi: Rimpasto nella Giunta Cosma

Sono state redistribuite le deleghe ad assessori e consiglieri del Comune di Tursi da parte del Sindaco Salvatore Cosma. Spicca il ruolo di vicesindaco assegnato a Maria Anglona Adduci che sostituisce Antonio Caldararo che mantiene la delega importante al Bilancio.

Queste le deleghe complete di assessori e consiglieri:

-Assessore Maria Anglona Adduci Vicesindaco, con delega: Trasparenza e Legalità; Attività Produttive e Commercio; Pubblica Istruzione e Patrimonio scolastico; Servizi Elettorali e Demografici.

-Assessore Roberto Trani con delega: Opere pubbliche e Manutenzione Patrimonio comunale; Urbanistica, Ambiente e Territorio; Protezione Civile.

– Assessore Antonio Caldararo con delega: Bilancio e Programmazione; Turismo; Tutela del Centro Storico; Agricoltura; Innovazione Tecnologica; Sviluppo Locale; Politiche Energetiche.

– Assessore Stefania Cuccarese con delega: Mobilità Urbana e Traffico; Integrazione ed Accoglienza; Politiche Giovanili; Politiche e tutela per la difesa degli animali; Polizia Locale.

– Consigliere Sara D’ Alessandro: Presidente del consiglio comunale con delega ai servizi sociali e pari opportunità.

– Consigliere Mariella Rondinelli: Sanità e rapporti con le associazioni e volontariato

– Consigliere Cavallo Salvatore: Sport e impiantistica sportiva

– Consigliere Franco Ottomano: Cooperazione internazionale e gemellaggi e beni culturali

La dichiarazione del Sindaco Salvatore Cosma:

“La redistribuzione delle deleghe ad assessori e consiglieri è il segnale che tutti i componenti della mia maggioranza sono parte fondamentale del progetto. A margine delle nuove deleghe assegnate, posso dire senza alcun dubbio e con enorme soddisfazione, che le donne alla loro prima esperienza politica, hanno acquisito una maturità tale per poter assolvere anche ad incarichi di prestigio come Maria Anglona Adduci vicesindaco e Stefania Cuccarese a Polizia Municipale e viabilità. Deleghe importanti per una ragazza appena 23enne.

Senza dimenticare le importanti responsabilità di cui si fanno carico le consigliere Rondinelli e D’Alessandro, che mantiene ancora la carica di Presidente del Consiglio Comunale, a cui va la mia più sincera stima e sostegno per tutto il lavoro svolto e da compiere in questi mesi.

Ringrazio di cuore Antonio Caldararo e Roberto Trani, che insieme a me, hanno condiviso le maggiori responsabilità in questi anni a guidare la macchina amministrativa e le nuove leve affinché raggiungessero questa maturità e capacità di amministrare la cosa pubblica.

Saremo sempre a loro fianco a supportarle, spronarle e consigliarle con la ferma convinzione che l’obiettivo primario è quello che si faccia sempre il bene comune.

Il passaggio di testimone tra Caldararo e Adduci – continua il Sindaco- è la testimonianza che il lavoro di squadra premia sempre e che l’esperienza, la buona guida e la lealtà, hanno fatto sì che le nuove leve, in questo caso tutte le donne della mia amministrazione, abbiano ricevuto ulteriore fiducia per fare ancora di più e meglio, forti anche del sostegno di chi li ha scelti per amministrare.

Caldararo e Trani – prosegue Cosma – sono stati e sono per me baluardi sicuri su cui posso sempre contare e di questo ne ha la ferma convinzione e dimostrazione dopo questi tre anni e mezzo di consigliatura in cui abbiamo attraversato momenti difficili e complicati ma in cui siamo riusciti sempre a trovare una quadra con un confronto di crescita aperto e leale.

Infine, ma non per grado di importanza, non posso non citare i consiglieri Ottomano e Cavallo, uomini di mia estrema fiducia che conservano le loro deleghe dando forte supporto al sottoscritto ed a tutta la squadra amministrativa.

Tutti insieme, anche con gli amici non eletti Emiliano Lauria, Giuliano Salerno, Enzo Marra e Giuseppe Modarelli, leali ed utili collaboratori alla nostra squadra, andiamo avanti con una nuova spinta ed una nuova forza amministrativa e rilanciamo con forza un progetto a trazione donna che, in questi anni, ha rappresentato il valore aggiunto del nostro governo cittadino.”

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*