Ginosa: Presentato il Duc

COMMERCIO E VALORIZZAZIONE TERRITORIO, PRESENTATO IL DUC A GINOSA.

AMM.PARISI: “UNO SPRONE A FARE RETE’’

L’individuazione di un ambito territoriale nel quale i cittadini, imprese e realtà sociali siano in grado di fare del commercio e dei servizi, il fattore di integrazione e valorizzazione delle risorse locali: è questo il principale obiettivo del DUC, Distretto Urbano del Commercio, l’organismo che persegue politiche organiche di riqualificazione commerciale.

L’iniziativa, presentata il 25 ottobre prima a Marina di Ginosa e successivamente a Ginosa, opera nell’ambito di un accordo di Distretto stipulato tra l’Amministrazione Comunale e operatori del commercio e del turismo. Presenti agli incontri, il Sindaco Vito Parisi, il Consigliere con delega al Marketing Territoriale e Turismo Sergio Basta, l’Assessore allo Sviluppo delle Economie Locali Domenico Gigante, l’Assessore al Centro Storico Emiliana Bitetti, l’Assessore all’Ambiente Filomena Paradiso, Domenico Pallotta (presidente della delegazione Confcommercio Ginosa) e Roberto Conte (direttore provinciale Confesercenti).

Con uno specifico bando, la Regione Puglia ha finanziato alcuni progetti elaborati dai Comuni. Tra questi, anche quello presentato dalla città di Ginosa e dalle associazioni di categoria, individuate in Confcommercio e Confesercenti, per favorire le fasi di costruzione e l’avvio delle prime attività del Distretto, fra cui il monitoraggio delle attività economiche, la rilevazione di attrattori commerciali, accoglienza e promozione turistica, piattaforme digitali e molto altro ancora. Previsto anche un periodo di formazione per sviluppare le competenze dei singoli operatori commerciali e di affiancamento.

«Questo progetto sprona tutti a diventare proattivi – ha esordito così il Primo Cittadino Vito Parisi nel corso dell’incontro tenutosi nell’aula consiliare della casa comunale – la programmazione di eventi che fungano da attrattori e che quindi stimolino interesse, commercio, e portino benessere, è fondamentale. Con il DUC abbiamo la possibilità di investire su questo aspetto. L’anno prossimo, in occasione di Matera 2019, sono previsti almeno 160.000 visitatori nelle giornate di maggior richiamo. Numeri importanti che per forza di cose avranno una ricaduta positiva su Ginosa. Pertanto, sarà necessario arrivare preparati e uniti in vista di simili flussi. Sotto la lente di ingrandimento ci sarà ovviamente il nostro centro storico. Le scelte che Amministrazione, commercianti e artigiani prenderanno saranno determinanti. In tale contesto, il DUC potrà essere un valido aiutante e catalizzatore di un processo di cambiamento e rinnovazione commerciale e turistica».

«È arrivato il momento di non limitarci ad ascoltare, ma di farci avanti – ha spiegato l’Assessore Gigante – le festività natalizie saranno la giusta occasione per provare a investire su una strategia in grado di smuovere l’economia della nostra cittadina. Costruire un’attrattiva concreta in vista del Natale: questo deve essere il primo step. Ci è stato proposto di installare in piazza una pista di pattinaggio per trenta giorni. Il DUC potrebbe rappresentare, in tale contesto, l’elemento unificante per far sì che questa idea si concretizzi. I negozi, ad esempio, potrebbero occuparsi della vendita dei biglietti d’ingresso. Il DUC strizza anche l’occhio al mondo digitale. Per Marina di Ginosa, ad esempio, si potrebbe sviluppare un’app inerente al turismo pensata, appunto, per i turisti. Il DUC è il primo passo per investire su un comparto, che classifica qualcosa molto più grande di un distretto. Non a caso, io leggo questo acronimo come Distretto Unitario del Commercio. Io ci credo. Ma è solo unendo le forze tra enti e attività commerciali che ciò potrà diventare realtà, superando persino le aspettative».

Unanime il parere di Pallotta e Conte, che hanno parlato dell’importanza di fare gruppo per mettere in atto un piano vincente. Non ci sarebbe nessun consumo nè attività se al centro di tutto non ci fosse una entità commerciale, ovviamente nelle sue svariate forme e modalità. Il commercio, infatti, ha «un fortissimo valore di carattere sociale». Il DUC, inoltre, consentirà a chi vorrà farne parte di alleggerirsi delle pratiche burocratiche, nonchè di riqualificare gli esercizi e, di conseguenza, il territorio.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*