Terminato il tour della Madonna di Viggiano nella provincia di Matera

E’ terminato domenica il tour nella nostra provincia. Un bilancio più che positivo, come ha sottolineato il parroco di Sant’Antonio don Michele Leone, che non ha mancato di sottolineare la grande fede manifestatasi in questi giorni attorno alla Madonna Nera, che ha conquistato anche Matera, una città che forse geograficamente la conosceva poco e che in questa settimana di ottobre (14 – 21) per la prima volta l’aveva ospitata, onorata e pregata attraverso la presenza di un fiume di fedeli che non l’hanno lasciata mai sola insieme ai sacerdoti e al Vescovo. Significativa la grande partecipazione di popolo alla processione con fiaccolata lungo le principali vie del centro del capoluogo, con la più che emblematica presenza nei Sassi percorrendo un cammino di religioso silenzio ma di grande armonia, dalla Cattedrale alla Cattedrale, passando da via San Francesco, via Ridola, piazza San Pietro Caveoso via d’Addozio, via Stigliani, Piazza San Giovanni Battista , via San Biagio, Piazza Vittorio Veneto, via Delle Beccherie, via Duomo, seguita e salutata da migliaia di cittadini , di cui tanti, forse vedevano per la prima volta la sua originale, maestosa immagine. Immagine che in una settimana ha rubato il cuore dei materani che ora hanno conosciuto una nuova “ madre” spirituale. Sempre in Cattedrale l’Arcivescovo di Matera monsignor Antonio Giuseppe Caiazzo, presiedendo l’Assemblea Diocesana, alla presenza della Madonna Nera a conclusione della lettura della lettera da lui appositamente scritta per il Sinodo 2019, ha invitato tutti a sentire e soprattutto a “vivere” questo momento di grazia per la chiesa materana la cui storia , bella seppur piena di tante sofferenze ma sempre impregnata di grande fede. “Ora – ha proseguito il Vescovo – si avverte il bisogno di riempire di contenuti evangelici la nostra vita, le nostre scelte, le nostre comunità, non per annullare il passato che è patrimonio culturale e religioso della nostra terra e della nostra gente, ma per arricchirlo di qualcosa che ci permetta di gustare la nostra appartenenza a Cristo e alla Chiesa”. Una settimana indimenticabile quella della visita della Madonna Nera, Regina e Patrona della Basilicata, nella città di Matera. Settimana che si è conclusa domenica pomeriggio con il commiato della statua della Vergine, dopo il Primo Cammino Regionale di Fraternità delle Confraternite, con la presenza e partecipazione di quelle della Puglia e Calabria e la Messa solenne presieduta da Monsignor Caiazzo, prima della processione della Madonna in Piazzetta Pascoli dove è stata caldamente salutata dai fedeli in partenza per la città di Potenza che la ospiterà per il resto del mese di ottobre. MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*