Anche la Cna chiede l’assegnazione al Comune di Matera di ulteriori licenze per i servizi di taxi ed Ncc

Con una nota a firma del Presidente Leo Montemurro consegnata nei giorni scorsi all’attenzione dell’Assessore ai trasporti del Comune di Matera Ing. Angelo Montemurro e del Dirigente del settore Ing. Felice Viceconte anche la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa Associazione Territoriale di Matera  ha richiesto a seguito della pubblicazione della graduatoria del bando pubblico per l’assegnazione di n.6 autorizzazioni per l’esercizio dell’attività di NCC  e di n. 3 autorizzazioni per l’esercizio dell’attività lo scorrimento della graduatoria tale da consentire il rilascio di un numero maggiore di autorizzazioni, sia per NCC che per TAXI.

Quanto sopra con  riferimento ai precedenti indirizzi della Giunta Municipale allorquando si arrivo ad ipotizzare il rilascio di un numero maggiore di licenze di Ncc e taxi rispetto a quelle previste con l’ultimo bando,   soprattutto in previsione  del rilevante  numero di eventi e manifestazioni, che si consumeranno nel 2019, anno in cui Matera ricoprirà l’incarico di Capitale Europea della Cultura, periodo in cui ci saranno manifestazioni praticamente tutti i giorni dell’anno alcune dei quali concomitanti.Per il 2019   le previsioni più pessimistiche parlano di 400/500.000 visitatori, quelle più ottimistiche di 700/800.000 visitatori se non anche di più. Vi è da aggiungere che già oggi in occasione di eventi importanti per numero di partecipanti sono tantissimi gli operatori di Ncc provenienti dai Comuni vicini come pure da quelli della vicina Puglia.

Sono questi i motivi per cui , abbiamo chiesto  uno scorrimento della graduatoria pari ad almeno N° 4/5 ulteriori autorizzazioni per NCC e N° 2 per TAXI.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*