“VOCI DAL SUD”: Nel weekend il secondo appuntamento tra MUSICA E CASTAGNE a Sicignano

Sicignano degli Alburni –“VOCI DAL SUD”, dopo la tappa di Bellosguardo con la Bandabardò torna nel weekend del 19/20/21 Ottobre e fa tappa a Sicignano degli Alburni, in stretta collaborazione con la 47esima Sagra della Castagna sulla scia della proposta totale di musica, arte, cultura, enogastronomia, storia e architettura. Il festival di 7 mesi che si svilupperà in 7 comuni degli Alburni approda a Sicignano e propone tre serate all’insegna della musica popolare.

Si parte venerdì 19 Ottobre con

NOP – Nuova Officina Popolare, gruppo di musica etno-popolare campano nato nel 2015 con l’intento di diffondere le tradizioni popolari musicali del Sud Italia, ma contaminate dai vari stili dei paesi nel mondo, partendo sempre dalle radici meridionali e sfociando nella world music. L’ obiettivo principale è quello di trasmettere soprattutto ai giovani l’ambiente delle tradizioni popolari con una chiave di lettura a loro più vicina, coinvolgendoli nello spettacolo, comunicando e creando forti sinergie. NOP è un cantiere di idee in cui il linguaggio tradizionale viene rielaborato con un sound più fresco e dirompente, senza però perdere la matrice ritmica del nostro Sud.

Il 20 Ottobre il programma prevede

Renanera: nella loro musica c’è un senso di euforia. Si sente la contentezza del cantare e del suonare. Si sente nel disco e ancora di più dal vivo. Qui il cantare e suonare diventa dirompente. Si sente la migliore energia del Sud. Poesia e impegno civile, amore e lotta, sempre con un’aria di coralità. Una musica festosa, zampillante. Ascoltarli è sentire un tempo antico e nuovo, sentire come l’arcaico sia sempre più il nostro futuro, la dote che i Renanera portano a quest’epoca sfinita e posticcia.  E non è un caso che questa dote ci arriva dalla Lucania, da una terra che è capitale della cultura, dove si può coniugare il computer e il pero selvatico, la musica che c’era nell’aria con l’aria che si vuole dare alla musica.

Il 21Ottobre è la volta di:

La Terza Classe nasce a Napoli nell’ottobre del 2012; il luogo della formazione e dell’affermazione del progetto è stato la strada, dove la band ha iniziato a produrre musica e spettacolo suonando canzoni tradizionali e moderne del folk statunitense: dal bluegrass del Kentucky al dixieland, o early jazz, degli Stati del Sud, fino ad arrivare alle canzoni da jug band, il tutto abbinato alla “teatralità” e all’espressività tipicamente napoletana. Nel corso del tempo, La Terza Classe ha avuto modo di ricercare e di approfondire le radici della musica che produce: per questo motivo il gruppo si è esibito in molti paesi d’Europa (Francia, Belgio, Olanda), in Italia in numerosi festival, in Germania al  Neukölln Folk Festival, e soprattutto negli Stati Uniti dove, nel 2014, nel 2015, nel 2016 e nel 2017 ha realizzato quattro tournée. Nel 2018, dopo un anno di intenso lavoro in studio, la band esce in autunno con un EP dall’omonimo titolo “La Terza Classe”, contenente 4 brani inediti. Il lavoro è stato prodotto artisticamente da Massimo De Vita, prodotto esecutivamente e pubblicato con l’etichetta Polosud Records.

Il Pozzo di San Patrizio nasce a Salerno nel 1997 ed inizia subito un’intensa attività live, suonando inizialmente nei pub, dove il loro sound di matrice irish ha molta presa sul pubblico. Il primo disco omonimo, del 2001, completamente autoprodotto, è seguito nel 2003 da “Altri Tempi” e nel 2006 da “Lucidamente”, Ethnoworld label, e distribuito da Venus.

Nel 2008 esce “Hard Folk Café”, con la UPR/Edel, etichetta folk-rock italiana, album composto da brani inediti, alcune tra le piu’ amate hits della band e un omaggio a Vasco Rossi, con il brano Cosa Succede in Città, cantato da Lino Vairetti degli Osanna, storica formazion prog italiana. Nel 2010, il Pozzo incontra il musicista maliano Baba Sissoko con il quale realizza il progetto “The eyes over the World”, che vede la fusione tra i suoni afro-beat e il folk-rock irlandese del Pozzo. La formazione riscuote attualmente un grande successo su circuiti radio indipendenti, con passaggi radio in Francia, Germania, Australia e Stati Uniti.2014: esce il nuovo album “MISERABILANDIA” Hydra music label, distribuzione Good fellas.L’Italia vista come un luna park fatiscente e grottesco dove dietro una facciata di luci e colori si nasconde una realtà ben diversa.

COMUNI COINVOLTI

Bellosguardo (Comune capofila), Ottati, Sant’Angelo a Fasanella, Sacco, Sicignano degli Alburni, Aquara, San Rufo. I paesi coinvolti nel progetto condividono in primo luogo la posizione geografica, punto di forza ma allo stesso tempo di debolezza per ciascuno di essi: i magnifici paesaggi, il clima mite, le risorse naturali presenti, sono motivo di attrazione e vanto ma, allo stesso tempo, la loro distanza dai grandi centri urbani e dalle linee ferroviarie rappresenta un limite per il loro sviluppo. I comuni che sorgono intorno alla catena montuosa degli Alburni sono stati coinvolti, nel corso degli anni, in massicci flussi migratori verso l’estero e verso altre zone d’Italia, processo questo che ha devitalizzato il tessuto urbano dei piccolo centri.

LUOGHI E ATTIVITA’

Visite guidate presso i siti culturali presenti nel territorio e nei comuni partner:

  • Castello feudale di Aquara
  • Antece e chiesa di San Michele di Sant’Angelo a Fasanella (patrimoni UNESCO)
  • Palazzo De Filippis di Bellosguardo.

– Percorsi naturalistici:

  • Sentiero del fiume Sammaro
  • Monte Panormo
  • Monte Vesole
  • Orto botanico

– Residenze artistiche

  • Pittura, fotografia, arte digitale e musica dal vivo

Streetfood Km0

  • Sagre
  • Prodotti tipici del territorio

– Mercatini artigianato

– Spettacoli

  • Laboratori teatrali per bambini e adulti
  • Performance

Canali Ufficiali

www.facebook.com/vocidalsud

www.instagram.com/vocidalsud

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*