Consiglio Femca, Gambardella: “Cambiare la governance del settore petrolifero”

“La governance del settore petrolifero nella nostra regione va radicalmente ripensata nel senso di una maggiore democrazia”. Lo ha detto stamane a Matera il segretario generale della Cisl Basilicata, Enrico Gambardella, a margine del consiglio generale della Femca, ribadendo che “serve più trasparenza e partecipazione nel rapporto tra le compagnie petrolifere, le parti sociali e le comunità locali per fare della risorsa petrolifera una concreta opportunità di sviluppo e lavoro per la Basilicata, cosa che finora è avvenuta solo parzialmente”. Il segretario della Cisl ha rilanciato la proposta del sindacato di “istituire organismi partecipativi in cui le molteplici espressioni delle comunità e degli interessi legittimi possano trovare adeguata rappresentanza e soddisfazione dentro un quadro di regole certe e riconosciute da tutti gli attori in campo. La sfida – ha aggiunto il sindacalista – è richiamare le aziende alla responsabilità sociale d’impresa che significa sostegno agli investimenti produttivi per creare lavoro anche al di fuori del perimetro delle estrazioni e una maggiore attenzione alla salute dei cittadini e ai diritti dei lavoratori. Per questo stiamo rilanciando il tema dell’aggiornamento del protocollo d’intesa Eni e consideriamo necessario l’attivazione di un tavolo con Total per la definizione di un protocollo che preveda precisi impegni e investimenti sul territorio di Tempa Rossa, aggiuntivi rispetto all’accordo istituzionale del 2006 con la Regione Basilicata”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*