I Carabinieri arrestano un cittadino extracomunitario. Aveva nascosto la droga in una bottiglia di vino.

Proseguono ininterrottamente i controlli sul territorio disposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Potenza, nel corso dei quali i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Potenza hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 36enne di nazionalità nigeriana.

Nel dettaglio, i Carabinieri, transitando lungo il piazzale antistante la stazione ferroviaria del capoluogo, hanno proceduto a controllare lo straniero atteso che, alla vista dei militari, tentava di allontanarsi repentinamente. Sottoposto a perquisizione personale, i Carabinieri, all’interno della borsa portata a tracolla, hanno rinvenuto 150 euro in contanti, suddivisi in banconote di vario taglio, ed una bottiglia in plastica contenente vino. Al suo interno, perfettamente occultati, vi erano n. 6 involucri in cellophane con all’interno dell’eroina, per un peso complessivo pari a 65 gr. circa.

Le operazioni si sono concluse con l’arresto del soggetto ed il sequestro del denaro e della droga.

L’operazione descritta si inserisce nel quadro delle attività preventive svolte quotidianamente dai Carabinieri nell’intero ambito della provincia, finalizzate a contrastare la delittuosità in generale e lo specifico fenomeno dello spaccio degli stupefacenti, sempre più presente nei piccoli centri e soprattutto tra i giovani.

Difatti, le continue operazioni di servizio condotte dai Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza, susseguitesi nell’ultimo periodo, fanno emergere in modo preponderante tale contesto delittuoso.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*