PISTICCI: SI FESTEGGIANO I 102 ANNI DI GRAZIA MARIA DI GIULIO

Un’altra ultra centenaria di ferro. Oggi  – lunedì 8 ottobre – si festeggia il compleanno della nonna Grazia Maria Di Giulio che compie  i 102 anni di età.. La festosa, privata cerimonia nella casa di via Lepanto del rione Loreto, dove la nonnina oggi, alle ore 17, ha dato appuntamento per spegnere le 102 candeline di una grande torta. All’evento, saranno presenti figli Rocco e Francesco con le rispettive mogli e nipoti,  parenti e tanti amici di famiglia. Alla cerimonia, salvo impegni istituzionali, dovrebbe essere presente anche il sindaco di Pisticci Viviana Verri che ha sempre presenziato negli ultimi due anni. Pisticci quindi, continua nella tradizione di paese di centenari e ultrasecolari. Grazia Maria Di Giulio – ultima di otto figli era nipote dell’arciprete dell’epoca don Vincenzo Di Giulio della Parrocchia S,Pietro e Paolo e sorella dell’eroico Ufficiale dell’esercito Giuseppe Di Giulio che morì sul Carso durante la guerra e che non ha mai conosciuto. Nata verso la fine del primo conflitto mondiale, sposata con il nostro compaesano agricoltore Leonardo Laviola, da qualche anno deceduto, dal cui felice matrimonio nacquero  tre figli, Pietro – per anni segretario comunale di Tursi, venuto a mancare qualche anno fa – Francesco, ex dipendente Anic e Rocco, medico professionale a Perugia. Nonna Grazia Maria, durante il Secondo Conflitto Mondiale, per diversi anni, insieme ai cognati, sostituì il marito allora militare, nella conduzione della azienda agricola in agro pisticcese. E’ accudita al meglio, nella sua casa dove abita. Nonostante la veneranda età, si riguarda bene, gode di discreta salute con qualche problema agli occhi, ma sempre lucida e attenta alle cose di casa. Le piace stare in compagnia, mangia di tutto ma con moderazione, con preferenza per i dolci, bevendo anche qualche bicchiere di vino rosso Agli auguri e felicitazioni della comunità locale, quelli  della Gazzetta, con l’augurio di festeggiare i 103 anni il prossimo 8 ottobre 2019.

MICHELE SELVAGGI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*