Cigs per cessazione di attività. Pubblicato decreto legge di proroga per gli anni 2019 e 2020

“All’interno del decreto legge 109 del 28 settembre 2018, sono state introdotte le norme per il rinnovo della cassa integrazione straordinaria per gli anni 2019 e 2020, limitata ai casi di cessazione di attività e per un periodo massimo di 12 mesi.

Si tratta non di nuove risorse ma della disponibilità data da residui eventualmente ancora esigibili dagli anni pregressi; il tetto limite fu fissato dal D. lgs. 148/2015, entro il tetto di spesa di 50 milioni di euro per ciascuna annualità 2016, 2017, 2018.” lo si legge in una nota della Segreteria Regionale, CGIL BASILICATA.

“La Cigs – continua lla nota – potrà essere concessa già a partire dal 29 settembre 2018, in favore dei lavoratori di imprese che abbiano cessato o stiano cessando l’attività produttiva, anche in procedura concorsuale. Per accedere all’ammortizzatore sociale è necessaria la stipula dell’accordo tra Ministero del Lavoro, Ministero dello Sviluppo Economico, Regione interessata e azienda in crisi; nell’accordo deve evincersi la prospettiva di rioccupazione dei lavoratori secondo una delle seguenti alternative:

  • tramite cessione dell’attività produttiva e conseguente riassorbimento delle maestranze;

  • tramite interventi di reindustrializzazione del sito;

  • tramite interventi di politica attiva posti in essere dalla regione interessata (assegno di ricollocazione).

Sarà il MISE – conclude –  a valutare la credibilità delle prospettive offerte per la ricollocazione dei lavoratori.”

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*