Sfida tra 164 giovani direttori d’orchestra per il concorso “Nino Rota”

Presentata la terza edizione dell’evento internazionale 

MATERA – Torna per la sua terza edizione il Concorso Internazionale di Direzione d’Orchestra “Nino Rota”, una grande opportunità per giovani talenti.

Dal 2 al 7 ottobre l’Auditorium “R.Gervasio” di Matera accoglierà i direttori provenienti da ogni parte del mondo, fino ad arrivare alle due serate finali il 7 ottobre a Matera e l’8 ottobre a Taranto.

Sono 164 i partecipanti della nuova edizione e ben 74 i selezionati.

Si è svolta questa mattina, lunedì 1 ottobre, alle ore 11.30, nella Sala Mandela del Comune di Matera, la conferenza stampa di presentazione dell’evento.  Hanno partecipato all’incontro: il direttore artistico dell’Orchestra ICO Magna Grecia Piero Romano, il direttore organizzativo del concorso Giuseppe Salatino, il direttore artistico della rassegna Stili a confronto Maurizio Lomartire, il direttore del conservatorio Duni Saverio Vizziello, l’assessore comunale ai Lavori pubblici Nicola Trombetta, l’assessore alla Cultura e Innovazione Giampaolo D’Andrea e la dirigente dell’Ufficio Sistemi culturali e turistici e cooperazione internazionale della Regione Basilicata Patrizia Minardi.

Il progetto dedicato all’omonimo compositore è nato nel 2016 e mira a selezionare giovani direttori d’orchestra provenienti da tutto il panorama mondiale, ai quali garantire un’opportunità di dirigere importanti Orchestre ICO italiane.
Un concorso dal grande valore a partire dagli stessi giudici, tutti professori e direttori di fama internazionale, che seguiranno i candidati dalle selezioni alla fase finale, decretandone i vincitori.

 

Cinque i membri della preziosa giuria:

Svilen Simeonov – Bulgaria

Ivo Lipanovic – Croazia

Giuseppe Grazioli – Italia

Jee Woon Park – Corea

Piero Romano – Italia.

Direttore artistico: Piero Romano

Coordinatore del concorso: Giuseppe Salatino.

“Matera diventa la capitale della direzione d’orchestra con direttori provenienti da ogni parte del mondo – ha dichiarato Piero Romano – l’Orchestra della Magna Grecia ha sempre valorizzato le professionalità e i sogni dei giovani, vicina al territorio ma aprendosi all’internazionalità. Il concorso permette ai direttori di incontrare un’orchestra professionale e di mostrarsi di fronte a una giuria qualificata”.

Giuseppe Salatino ha spiegato: “Abbiamo ricevuto 164 adesioni e ne abbiamo selezionati 74 che si sfideranno per la prima prova pratica il 2,3 e 4 ottobre. Ne selezioneremo poi 12 che accederanno alla seconda prova pratica il 5 ottobre. Diventeranno 6 per la semifinale e 3 per la finale di Matera il 7 ottobre, che sarà replicata a Taranto l’8, dove sarà assegnato il premio di Taranto”. 

L’assessore Trombetta ha aggiunto: “ “i nostri Sassi sono un valore naturale del territorio, ma hanno bisogno di uomini ed istituzioni per essere animati e valorizzati. Questa terza edizione del concorso organizzato dall’Orchestra della Magna Grecia rappresenta ancora una volta un’occasione di grande prestigio”. Secondo l’assessore D’Andrea:

 

“La cultura non può prescindere dalla musica e la musica a Matera non può prescindere da Rota, al suo nome sono legati i più bei temi di colonne sonore della cinematografia, da Fellini al Padrino,  con la sua attività ha contribuito a portare l’immagine di Matera nel mondo”.

Saverio Vizziello ha sottolineato: “Oggi parte anche il Festival Duni, il rapporto tra me e Piero Romano è sempre saldo e porta a Matera tante attività musicali”. La dirigente Minardi ha concluso: “Per la cultura istituzioni e privati devono unirsi per creare nuove opportunità e occupazione. Dobbiamo formare il pubblico e parlare con i giovani per farli avvicinare alle attività”.

Nello specifico la formula della gara prevede che i concorrenti si misurino sia sul repertorio sinfonico, orchestrale e cameristico, sia su quello lirico, in un susseguirsi di eliminatorie che portano alla determinazione dei vincitori.

Tre i premi in palio per il concorso:


1) Premio “Nino Rota”: il primo classificato riceverà un premio in denaro di 2mila euro e avrà la possibilità di dirigere tre concerti delle stagioni dell’anno entrante.
2) Premio “ICO Magna Grecia”: assegnato dagli stessi professori dell’Orchestra Magna Grecia. Oltre il premio in denaro di 500 euro al vincitore verrà assegnata la direzione di un concerto della stagione dell’Orchestra dell’anno entrante.
3) Premi “Speciale”: sono i due premi assegnati dal pubblico, uno dal pubblico di Matera e uno dal pubblico di Taranto, e prevedono un riconoscimento in denaro di 500 euro.

 

Calendario degli eventi: 

– Prima Prova 2,3 e 4 ottobre

– Seconda Prova 5 ottobre

– Semifinale 6 ottobre dalle ore 16.30 alle 22

Finale di Matera 7 ottobre alle ore 20 con l’esibizione dei tre candidati finalisti e la proclamazione dei vincitori

Finale di Taranto 8 ottobre alle ore 21 al Teatro Orfeo con l’esibizione dei tre candidati finalisti e la proclamazione del premio del pubblico.

Il programma della semifinale e della finale prevede:

F. Mendelssohn, Sinfonia n.4 “Italiana” (1°mov.); A. Dvorak, Sinfonia n.9 (1°mov.); O. Nicolai, Ouverture da “Le allegre Comari di Windsor”; G. Rossini, Non più mesta, da “La Cenerentola”; G. Rossini, Una voce poco fa, da “Il Barbiere di Siviglia”; G. Rossini, Partir oh ciel desio, da “Il Viaggio a Reims”.

PAESI DI PROVENIENZA DEI FINALISTI:

OCEANIA:

Australia

New Caledonia

EUROPA:

Albania

Belgio

Bulgaria

Croazia

Estonia

Finlandia

 

Francia

Germania

Italia

Lituania

Polonia

Portogallo

Russia

Spagna

Slovenia

Svizzera

Ucraina

AMERICA MERIDIONALE:

Brasile

Colombia

Venezuela

AMERICA DEL NORD:

Stati Uniti

ASIA:

Cina

Giappone

Kazakhstan

Sud Corea

Taiwan

 

Il concorso è organizzato da: Orchestra ICO della Magna Grecia, Mibact, Regione Basilicata e Comune di Matera, in collaborazione con Regione Puglia, Comune di Taranto, Agis.

Main sponsor: Ubi Banca, Shell.

Partner: Grieco Abbigliamento, Italcementi Group ed Ecowash.

Il concorso “Nino Rota” per il “Progetto MaTa”

Il progetto MaTa crea un asse culturale tra Matera e Taranto con un’offerta musicale in esclusiva nelle due città, per animare teatri, auditorium, chiese e piazze. Il fine ultimo è creare un veicolo per unificare le attività organizzate dalla ICO Magna Grecia, in un grande sipario interregionale. 

L’OMG unisce virtualmente Matera e Taranto già dall’anno 2000, da quando si è inteso investire nella biterritorialità di città legate dalla profonda vocazione culturale e a soli 60 km di distanza in linea d’aria. MaTa, come Matera e Taranto in un ideale asse di congiunzione tra le due realtà.

Per informazioni:

Tel. +39 392.9199743 – Cell. +39 392.7051605

info@concorsoninorota.it

www.orchestramagnagrecia.it

Segreteria del concorso: 

Auditorium Gervasio

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*