Matera e provincia, controllo straordinario del territorio: frugano nelle autovetture per rubare le chiavi degli appartamenti da svaligiare. Denunciati dai Carabinieri

Nel corso del fine settimana sono stati intensificati i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale Carabinieri di Matera, supportati da un elicottero del 6° Elinucleo Carabinieri di Bari e da una unità cinofila per la ricerca di droga proveniente dal nucleo di Tito Scalo (PT), in ogni comune della provincia materana, in particolare nel capoluogo di provincia e lungo la fascia costiera, finalizzati alla prevenzione dei reati ed al contrasto del fenomeno della guida in stato di ebrezza o alterazione per assunzione di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito del controllo straordinario i militari del Nucleo Radiomobile di Matera hanno denunciato 2 baresi, già noti alle forze dell’ordine e probabilmente appartenenti a bande organizzate, poiché sorpresi a frugare all’interno di alcune autovetture in sosta nel parcheggio dell’Ospedale “Madonna delle Grazie” presumibilmente con il fine di reperire le chiavi degli appartamenti così da raggiungere subito dopo il vero obiettivo della loro azione criminale: svaligiare gli appartamenti approfittando dell’assenza dei proprietari. L’azione dei Carabinieri ha così impedito ulteriori amare sorprese per i proprietari dei mezzi.

Durante tutto il fine settimana, sono stati effettuati: 11 servizi perlustrativi con l’impiego complessivo di 40 militari. Sono state deferite in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera n. 4 persone, tra cui 1 per guida in stato di ebbrezza alcoolica ed 1 per ricettazione. Elevate nr. 8 contravvenzioni al codice della strada per complessivi 1.000 euro. Controllate attraverso l’etilometro 10 persone, ritirate 2 patenti di guida e sequestrato amministrativamente 1 veicolo. Inoltre, sono stati controllati 9 esercizi commerciali senza riscontrare alcuna violazione. In totale, sono state quasi 100 le persone controllate e 70 i mezzi fermati.

Nella circostanza sono state incrementate le pattuglie impiegate sul territorio che hanno effettuato servizi preventivi e di contrasto alle forme di illegalità, effettuando pattuglie a piedi nelle zone di aggregazione di massa, ponendo in essere un incisivo controllo di pregiudicati e soggetti sottoposti a misure limitative della libertà personale, posti di controllo alla circolazione stradale lungo le principali arterie cittadine nonché controlli con apparati etilometrici in dotazione.

Molte le chiamate sul servizio d’emergenza 112, anche per la richiesta di semplici informazioni. La tipologia dei servizi effettuati, che rientra in una strategia di ancor più imponente azione preventiva messa in atto dal Comando Provinciale e che verrà riproposta con ancora maggiore frequenza su tutto il territorio della Provincia secondo le linee guida impartite dal Comando della Legione Carabinieri “Basilicata”, esprime la volontà dell’Arma di offrire ancor maggiore sicurezza alla cittadinanza ed ai numerosi turisti presenti sul territorio.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*