Anche a Matera, Puliamo il mondo

Puliamo il mondo, l’iniziativa di educazione ambientale promossa da Legambiente, compie 25 anni. Il Comune di Matera risponde all’appello e si mette al fianco dell’associazione per una tre giorni dedicata alla sensibilizzazione dei cittadini e dei bambini alle tematiche ambientali.

Le iniziative previste nel fine settimana sono state illustrate questa mattina nella sala Mandela del Palazzo di Città, in una conferenza stampa a cui hanno partecipato la presidente di Legambiente, Anna Longo, lo storico attivista dell’associazione, Pio Acito, e l’assessore comunale all’Igiene urbana, Giuseppe Tragni.

Le iniziative previste coinvolgeranno le scuole, e hanno ricevuto l’adesione anche delle associazioni Scout (Agesci e Cngei), Tolbà, Il Sicomoro, Genitori h24, Risvolta, Mom, Collettivo Donne e Presidio per la salvaguardia dei pini di via Lanera.

Si inizierà il 28 settembre con un intervento nella scuola elementare del Borgo La Martella mentre il giorno dopo l’iniziativa sarà replicata alla scuola elementare “Nitti” del rione Serra Venerdì. Alle squadre di volontari si aggiungeranno per l’occasione anche i genitori e i nonni di alcuni alunni, oltre al personale delle scuole.

Domenica 30 settembre alle 9.30 la “valanga verde” si radunerà davanti alla chiesa del Purgatorio per procedere alla bonifica dei vicoli e delle piazzette dei Sassi, a volte ricettacolo di rifiuti abbandonati incivilmente. I cittadini che vorranno unirsi ai volontari e contribuire a tenere pulita la città, potranno farlo liberamente. Legambiente distribuirà i kit necessari, forniti dal Comune, ma è opportuno di dotarsi di guanti e sacchetti nel caso in cui gli accessori a disposizione vadano esauriti.

Saranno istituiti dei centri di raccolta dei rifiuti in via Fiorentini, a Porta Pistola e in piazza San Pietro Caveoso. Alle 12, un mezzo del Comune li prenderà in carico per lo smaltimento.

L’assessore comunale, Giuseppe Tragni, ha sottolineato che: “Il Comune ha voluto farsi parte attiva di queste giornate di educazione ambientale. Puliremo la città insieme, passando una domenica diversa, passeggiando nei Sassi prendendocene cura. L’iniziativa non va vista come sostitutiva dell’attività del Comune che effettua cinque passaggi al giorno per raccogliere i rifiuti prodotti negli Antichi Rioni. Registriamo dei comportamenti non propriamente adeguati nelle ore serali, quando chi consuma bevande o cibi da asporto abbandona gli scarti lontano dai cestini. L’Amministrazione sta acquistando nuovi e più grandi contenitori multimateriale di rifiuti da posizionare nei Sassi ma occorre che ci sia la collaborazione da parte di tutti, commercianti, cittadini e turisti, per far sì che la città presenti sempre un decoro accettabile”.

“La nostra campagna di sensibilizzazione – ha spiegato la presidente Anna Longo – ha coinvolto come sempre le scuole, i cittadini e il mondo associativo. Quest’anno abbiamo voluto dare un significato particolare alla manifestazione, lanciando il messaggio: puliamo il mondo anche dai pregiudizi. Abbiamo per questo coinvolto nell’iniziativa, ricevendone l’entusiastica adesione, anche le associazioni che si trovano in prima linea nella tutela dei diritti civili di tutte le persone”.

“Sono 25 anni che organizziamo questa manifestazione – ha ricordato Pio Acito – ma poco è cambiato nel rapporto tra le istituzioni e i cittadini per la tutela ambientale. Le Amministrazioni non hanno, spesso, saputo coinvolgere adeguatamente le associazioni e i residenti ma speriamo che il nuovo rapporto instaurato con questo governo comunale ci consenta di inaugurare una nuova fase in questo senso”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*