Parlamento Europeo, Confindustria Basilicata a confronto sulla responsabilità sociale d’impresa

Anche Confindustria Basilicata – rappresentata dal componente il Consiglio Generale di Confindustria Basilicata e componente del Gruppo tecnico nazionale sulla Responsabilità Sociale di Impresa, Rocco L. Sassone – ha partecipato ai lavori del convegno dal titolo “Sustainaibility and Sustaininable Development Goals”, che si è tenuto oggi presso il Parlamento Europeo a Bruxelles. Un convegno, accompagnato da diversi workshop svoltisi per l’occasione nelle giornate di ieri e di oggi, nel corso del quale sono state affrontate le delicate tematiche connesse alla Responsabilità Sociale d’Impresa come fattore di crescita, sviluppo e sostenibilità economica e sociale per le imprese. In particolare, Confindustria ha presentato il proprio manifesto  “La Responsabilità sociale d’impresa per l’Industria 4.0”. Diviso in dieci punti, il manifesto è rivolto alle imprese che cambiano per rendere il Paese più sostenibile. Tra i principali capitoli del documento: maggiore governance per la competitività; attenzione ai problemi sociali e ambientali; sostegno all’innovazione di modelli di business e strategie aziendali orientate al raggiungimento degli SDGs (Sustainable Development Goals) dell’Agenda 2030; promozione della formazione e della ricerca; supporto a politiche e sistemi di gestione per assicurare l’integrità dei comportamenti e contrastare la corruzione; individuazione di adeguati strumenti di politica economica; sviluppo di partnership pubblico-private e con il terzo settore.

“C’è un consenso piuttosto diffuso – ha commentato Sassone che è intervenuto all’apertura di uno dei gruppi di lavoro – sull’urgenza di un profondo cambiamento nei modi dell’attività umana a causa dei suoi effetti nocivi sia per quanto riguarda l’impatto ambientale, l’iniqua distribuzione della ricchezza economica o la mancanza di equità sociale. La sostenibilità e la responsabilità sociale, dunque, rappresentano driver centrali per diminuire i costi, incrementare la produttività, attrarre consumatori e investitori, cogliere opportunità di mercato ”.

 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*