Andria: I Carabinieri arrestano un pusher  “itinerante”.

Il contrasto allo smercio di sostanze stupefacenti da parte dei militari della Compagnia Carabinieri di Andria continua senza tregua e si è intensificato in questi ultimi giorni.

Nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, che ormai avviene in modo “itinerante” da parte dei pusher, al fine di non dare punti di riferimento della loro attività illecita alle Forze dell’Ordine, i militari hanno deciso di cambiare la strategia di contrasto, pattugliando con auto civetta ed in abiti civili, le strade ed i quartieri più a rischio.

I risultati non si sono fatti attendere: ad essere arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente del tipo cocaina è stata una vecchia conoscenza delle Forze dell’Ordine, S. A., 28enne andriese, censurato.

Nello specifico, gli uomini del Nucleo Operativo e Radiomobile, individuavano il soggetto mentre alla guida di un’utilitaria, alla loro vista, aumentava bruscamente la velocità, cercando di dileguarsi. Prontamente inseguito e fermato, S.A. veniva trovato in possesso di una dose di cocaina, rinvenuta all’interno dell’auto, unitamente a dei ritagli di cellophane e nastro isolante. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire materiale utile al confezionamento delle dosi (forbici, nastro adesivo e ritagli di cellophane) nonché ben occultato, all’interno di un portaombrelli un quantitativo di gr.1,5 di sostanza stupefacente del tipo cocaina. Per il “pusher itinerante” è scattato così l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e, su disposizione della Procura di Trani, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*