Gravina in Puglia: Nuovi impianti per le vasche monumentali della Villa comunale

Niente più alghe nè residui organici a galleggiare in mezzo agli alberi, tra i cittadini ed i turisti in visita alla città. Le vasche monumentali che ornano la Villa comunale, dopo un’attenta opera di recupero strutturale portata a compimento nel 2016, guadagnano adesso anche in pulizia delle proprie acque. Con i lavori commissionati dal Comune su indicazione del sindaco Alesio Valente, nei giorni scorsi si è infatti proceduto all’installazione dei nuovi impianti che garantiranno la purezza dell’acqua. Interventi già sperimentati con successo per due mesi alla vasca superiore, ed ora estesi anche a quella inferiore. Il tutto per una spesa di circa 10.000 euro, che comprende anche la manutenzione delle due vasche fino al Settembre del 2020. «A causa dell’incrocio tra microorganismi e temperature spesso oltre la media – spiegano dal Settore Lavori Pubblici – le vasche diventavano l’ambiente naturale idoneo per la formazione di alghe che deturpavano il decoro dei luoghi e che, a lungo andare, specie in fase di decomposizione, costituivano anche serio problema igienico». Da qui la necessità di studiare opportune contromisure, la sperimentazione di sistemi adeguati allo scopo (testata in piena estate proprio per verificare la risposta alle elevate temperature della stagione) e, infine, la messa in opera. Il tutto a cura della “Tca consulting”, società specializzata nel settore. «Al sistema di riciclo dell’acqua – precisano i tecnici municipali – è stato adesso aggiunto un impianto di filtraggio per trattenere ed eliminare le impurità, diversamente da quanto accadeva sinora. Inoltre, è stata installata una pompa per il dosaggio, in maniera automatica, di un agente ossidante che impedisce la riproduzione di microorganismi e favorisce il deterioramento naturale del materiale organico».

Insomma, niente più alghe né tappeti di foglie. «Periodicamente, anche se con cadenza ridotta rispetto a prima – aggiunge di suo il primo cittadino – si procederà ovviamente anche alle operazione di svuotamento e pulizia manuale delle vasche. Tuttavia, diventa a questo punto davvero essenziale la collaborazione dei cittadini. Non ci sono più scuse: per tenere pulite le vasche basterà evitare di gettarvi dentro carte, lattine ed altri rifiuti. Confido che in questa piccola, grande battaglia di civiltà sapremo tutti insieme fare del nostro meglio per assicurare il decoro costante delle vasche della nostra Villa».

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*