INCENDIO AD AZIENDA AGRICOLA SCANZANO: CASTELLUCCIO, EMERGENZA SICUREZZA

Non possiamo continuare a contare i casi di incendi dolosi ai danni di aziende che si occupano di commercializzazione di prodotti agricoli. Le prime dichiarazioni del nuovo Questore di Matera Luigi Liguori sul rafforzamento dell’impegno per contrastare gli interessi della criminalità organizzata pugliese su Matera 2019 e sul Metapontino hanno trovato una nuova conferma dell’emergenza che vivono gli imprenditori agricoli specie del Metapontino. Ad affermarlo è il consigliere regionale Paolo Castelluccio dopo l’incendio subito da un’azienda di Scanzano Jonico.

Nel ricordare l’incendio che ha danneggiato il magazzino di Asso Fruit ad aprile scorso sempre a Scanzano e che ha fatto seguito a quello precedente che ha colpito una struttura di Apofruit ancora nella cittadina ionica, Castelluccio parla di una escalation di atti criminali che fanno tornare indietro negli anni il Metapontino e le attività legate al mondo agricolo quando attentati a scopo estorsivo si sono ripetuti con grande allarme. Nessuno si faceva illusioni sulla sconfitta della criminalità organizzata che da anni in quest’area colpisce gli imprenditori della terra e per questo ho sempre messo in guardia a tenere alta l’attenzione. Adesso però i troppi casi irrisolti – dice Castelluccio – impongono una maggiore reazione prima di tutto dei titolari delle aziende agricole associate e non associate per far sentire tutta la loro vicinanza a chi è stato colpito e contestualmente da parte delle forze dell’ordine. L’ho detto in occasione dell’inaugurazione di nuove caserme nel Metapontino e lo ripeto in questa circostanza: servono più uomini sul territorio, più strutture e mezzi. I sistemi di videosorveglianza utilizzati dalle imprese sono certamente un buon deterrente specie per i continui furti, sistemi da potenziare anche da parte dei Comuni senza lasciarne l’onere a totale carico degli imprenditori”.

“Tutto il comparto sicurezza – sostiene Castelluccio – deve avere la priorità attraverso risorse finanziarie adeguate dal nuovo Governo del Paese che mi auguro possa essere costituito a breve. Senza sicurezza – aggiunge – non ci può essere il superamento della crisi dell’agricoltura metapontina e delle Pmi che è generalizzato e che costringe i titolari a sostenere altri costi per accollarsi spese per la videosorveglianza delle proprie attività e magari anche la vigilanza privata.

Una cosa è certa: non basta più da parte di istituzioni e politica prendere posizione ogni qualvolta si verifica un episodio di criminalità e proclamare un impegno.  Bisogna assumersi responsabilità.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*