Confapi Aniem incontra l’assessore Trombetta Aumentare la partecipazione delle imprese locali nei lavori in città

Una delegazione di Confapi Aniem, guidata dal presidente Claudio Nuzzaci, ha incontrato nei giorni scorsi, presso la sede dell’Associazione, l’assessore alle opere pubbliche del Comune di Matera, Nicola Trombetta, per un confronto sullo stato dell’arte dei lavori e sulle procedure di gara per l’avvio di nuovi cantieri. All’incontro era presente anche il presidente di Confapi Matera, Massimo De Salvo.

La Categoria degli Edili di Confapi Matera, che annovera oltre 300 aziende per migliaia di dipendenti, ha espresso forte preoccupazione per lo scarso coinvolgimento delle imprese locali negli appalti con procedura negoziata, cioè quelli di importo minore – fino a 1 milione di euro – cui finalmente l’Amministrazione Comunale sta facendo ricorso.

Per il presidente Nuzzaci è positivo che l’Amministrazione stia appaltando diversi lavori, invertendo una tendenza negativa, ed è apprezzabile che per i lavori di minore importo faccia ricorso alla procedura negoziata, così come consente il Codice dei contratti.

“Apprezziamo l’accelerazione data negli ultimi mesi ai lavori pubblici, che asseconda una richiesta da noi avanzata da tempo”, ha dichiarato il presidente degli Edili di Confapi Matera. “Chiediamo, tuttavia, una maggiore attenzione verso le imprese del territorio, prevedendo per esse, ovviamente restando nei limiti dettati dalla legge, una presenza maggiore nelle gare con procedura negoziata fino a 1 milione di euro”.

“Nelle altre regioni questo strumento viene utilizzato per tenere fuori le imprese di fuori. Noi chiediamo soltanto di poter avere un peso maggiore negli appalti che si espletano sul territorio, rispettando la legge ma offrendoci quelle maggiori opportunità che altrove non abbiamo”.

L’assessore Trombetta ha condiviso la preoccupazione di Confapi circa la scarsa presenza delle imprese locali nelle gare con procedura ristretta e si è impegnato ad attivare ogni utile azione al fine di venire incontro alle legittime aspettative delle imprese locali, così come è già stato sperimentato da altre stazioni appaltanti della regione, come la Provincia di Potenza.

Claudio Nuzzaci ha ringraziato, anche a nome di tutta l’Associazione, l’assessore per la pronta disponibilità offerta e si è detto disponibile anche a un confronto pubblico sull’argomento.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*