Molfetta: I Carabinieri eseguono 2 provvedimenti restrittivi in carcere

I Carabinieri della Compagnia hanno smantellato una banda, dedita principalmente al furto ed alla ricettazione di autoveicoli rubati. Il gruppo, composto tutto da ragazzi del posto, non esitava, durante le azioni criminose, ad intraprendere fughe rocambolesche, pur di sottrarsi alla cattura, per le vie del centro cittadino, arrivando anche a speronare i mezzi militari.

Nella mattinata odierna sono state emesse due ordinanze restrittive, dalla Procura della Repubblica di Trani, nei confronti di due dei componenti della banda di giovani molfettesi. Si tratta di S.S. e D.F., rispettivamente di 32 e 21 anni, in concorso con altri tre giovani, un 26enne sottoposto all’obbligo di dimora, un 19enne ed un 18enne, tutti del posto.

Il provvedimento scaturisce dagli esiti di un’indagine svolta dal Nucleo Operativo e Radiomobile della  Compagnia di Molfetta (BA), avviata nel settembre del 2017 e condotta attraverso articolate attività di intercettazione ed appostamenti, che ha svelato l’esistenza, in città, di un gruppo delinquenziale  dedito al furto di parti di autovetture, motocicli, nonché ricettazione di mezzi rubati. In particolare  sono stati contestati due episodi di ricettazione di motocicli con tentativo di vendita di uno dei mezzi rubati, due furti di pneumatici, nonché l’incendio di due autovetture in uso ai giovani, successivamente distrutte perché ritenute ormai non più sicure, venendo poi simulatamente  denunciate quali oggetti di furto.

Gli stessi componenti, nel corso dell’anno sono stati anche segnalati per altri reati contro il patrimonio e per resistenza a Pubblico Ufficiale nonché di aver compiuto atti vandalici  e dinamitardi in danno di alcuni commercianti e privati del posto.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*