Confapi: “Carenza di infrastrutture stradali: ma c’è anche la manutenzione dell’esistente”

“Sono anni che denunciamo, insieme alla carenza di infrastrutture stradali nella provincia, anche la mancanza di manutenzione delle strade esistenti. Per questo motivo ringraziamo il Comune di Matera per l’avvio dei controlli statici e invitiamo gli altri enti proprietari a fare altrettanto”.

Claudio Nuzzaci, presidente della Sezione Edili di Confapi Matera, interviene sullo stato di degrado delle strade del Materano, che necessitano di immediati interventi di consolidamento, ma anche di semplice manutenzione del manto stradale.

“Il Comune di Matera ha rilevato diverse criticità sui viadotti, sia per la parte di propria competenza che per quella che riguarda l’Anas. E anche le strade di competenza della Provincia non godono di buona salute”, rileva il presidente degli Edili.

“Abbiamo segnalato la necessità di installare lo spartitraffico centrale sulla strada statale Basentana nel tratto materano da Calciano a Metaponto, problema di recente ripreso all’Associazione “Ipazia”. Ma la situazione è generalizzata. Basti vedere l’area del Paip di Matera, dove non si effettuano da decenni interventi di manutenzione e dove l’asfalto è divelto in più punti con la presenza di buche. Anche in città la situazione non è migliore, con ciclisti e motociclisti costretti a repentini cambi di traiettoria per evitare le buche, a rischio della vita”.

“Percorribilità delle strade, sicurezza di chi le percorre e degrado delle infrastrutture – conclude Claudio Nuzzaci – sono priorità di cui gli enti proprietari delle strade – Anas, Provincia e Comune – devono farsi carico con urgenza”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*