Al via a Matera “Liberiamo il futuro”

Sarà il ruolo delle infrastrutture materiali e immateriali per lo sviluppo del territorio e il connubio virtuoso tra cultura e tecnologia per immaginare innovativi percorsi di crescita anche nel settore turistico ad aprire a Matera la sesta edizione delle giornate del lavoro della Cgil Basilicata “Liberiamo il futuro”, tre giorni di approfondimenti e dibattiti per rimettere al centro dell’agenda politica il lavoro e i diritti.

Appuntamento alle 17 in piazza San Francesco con i saluti del sindaco di Matera Raffaello De Ruggieri e il segretario generale Cgil Matera Eustachio Nicoletti. Alle 17.30 l’incontro “Connettiamoci al futuro: infrastrutture materiali per collegare il territorio e generare sviluppo” al quale parteciperanno Eustachio Nicoletti, il segretario Fillea Cgil nazionale Alessandro Genovesi, il presidente ANCE (Associazione nazionale costruttori edili) Gabriele Buia, l’assessore alle Infrastrutture, Opere Pubbliche e Mobilità della Regione Basilicata Carmine Miranda Castelgrande, l’amministratore delegato e direttore generale di Anas Gianni Vittorio Armani, il direttore territoriale commerciale RFI Adriatica – Bari Roberto Laghezza, il segretario generale Cgil Basilicata Angelo Summa.

Alle 18.30 il dibattito “Con la cultura si mangia: beni culturali, digitale, turismo e lavoro” con la segretaria Filcams Cgil nazionale Maria Grazia Gabrielli, l’assessore alla cultura e all’innovazione del Comune di Matera Giampaolo D’Andrea, lo startupper Fausto Villani, il ricercatore esperto Svimez – Economia industriale ed econometria Stefano Prezioso, il manager Tim Giulio Di Giacomo, l’esperto di piani e programmi di sviluppo territoriale, valorizzazione del patrimonio culturale e programmi di sviluppo turistico Gianpiero Perri e Luigi Martulli, presidente e fondatore del consorzio Materahub industrie culturali e creative.

In conclusione, alle 21.30, il concerto della Sossio Banda. Aprirà il concerto il gruppo Radicanto.

La manifestazione proseguirà a Potenza sabato 8 e domenica 9 settembre in piazza Don Bosco. Tema centrale della seconda giornata saranno la legalità – con ospite d’eccezione il magistrato Nicola Gratteri intervistato dalla giornalista di Repubblica Conchita Sannino – e il ruolo della conoscenza e della ricerca come leve di sviluppo in un sistema che coinvolge università, mondo delle imprese e istituzioni all’incontro “Università e saperi per il rilancio del Paese e del sistema Mezzogiorno”.

A concludere, domenica 9 settembre, la presentazione dell’archivio storico della Cgil Basilicata, il dialogo tra il sociologo e accademico Enrico Pugliese e il direttore Svimez Luca Bianchi e l’approfondimento “Lavoro e innovazione a Mezzogiorno. Per un nuovo modello di sviluppo” con esponenti nazionali del mondo industriale e sindacale. Non mancherà la musica d’autore con Frah Quintale sabato 8 e Willie Peyote domenica 9.

Tante le associazioni e gli enti coinvolti, come la rete di Generazione lucana che in collaborazione con Comincenter e il consorzio Materahub domani venerdì 7 settembre alle 11 a Matera in piazza San Francesco terrà il laboratorio dedicato ai giovani “Laborinto e intraprendo”, ovvero come migliorare l’orientamento al mondo del lavoro e le skills per intraprendere percorsi di autoimprenditorialità.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*