CINEMADAMARE/SCUOLA, VINCE UN CORTO DELL’ISTITUTO TORRACA DI POTENZA

Il cortometraggio “Noi per prime” (7’ min.) vince la seconda edizione del concorso CinemadaMare-Scuole, nell’ambito della XVI edizione del più grande raduno al mondo di giovani filmmakers. Menzione speciale al corto “Tedofori per un Giorno”. Considerato il buon livello delle otto opere finaliste, si è ritenuto di attribuire altre due Menzioni ai film brevi “La grande illusione” e “Tutto per una domanda”. Lo ha deciso la giuria del premio CinemadaMare-Scuole, presieduta da Salvatore Verde, membro del CdA della Fondazione Lucana Film Commissione, e composta da Pino Suriano, presidente della sezione di Matera della società Dante Alighieri, e dal docente e Giuseppe Rotunno. Incluso nel progetto di Educazione alla legalità, “Noi per prime”, l’opera vincitrice è stata ideata prodotta e realizzata dalla classe 2A della scuola Secondaria di I Grado, plesso scolastico “Bonaventura”, dell’Istituto comprensivo “Torraca Bonaventura” di Potenza, dirigente Marianna Catalano. “Il film affronta con delicatezza e coraggio il tema del femminicidio, con un’ammirevole sceneggiatura e lodevole fotografia, mentre il racconto si armonizza in un apporto corale che a tratti diventa inquietudine e riflessione. Poesia”. Gli altri cortometraggi arrivati alla fase finale del concorso sono: “Domani è un altro giorno e si vedrà”, realizzato dagli alunni dell’Istituto Comprensivo San Giovanni Bosco di Palazzo San Gervasio; “Rewind” (Istituto Magistrale Tommaso Stigliani di Matera); “Tutto per una domanda”, (Liceo Musicale e Coreutico di Montalbano); “La grande illusione”, (IIS Fermi di Policoro); “Teodofori per un giorno” (Istituto Comprensivo “don Milani” di Policoro); “Il giorno dopo”, (Liceo Scienze Umane di Montalbano Jonico); “Il Castello del Barone Berlingieri e i Casalini dei salariati”, (Istituto Comprensivo “Giovanni Paolo II” di Policoro). I cortometraggi della Main Competition, la competizione riservata ai cortometraggi iscritti durante l’anno al concorso principale del Festival (120 film ammessi su 1100 titoli candidati, da 91 Paesi), che hanno concorso all’assegnazione del premio Epeo d’oro al miglior film sono stati: “The end” di Dhruva Prasad Devara (India): durata 6′ 45”; “Il legionaro” di Hleb Papou (Italy): durata 13′; “Il tratto” di Alessandro Stevanon (Italy): durata 15′ 10”; “Piccole italiane” di Letizia Lamartire (Italy): durata 18′; “The maltese fighter” di Arev Manoukian (Malta): durata 19′ 10”. I film invece realizzati a Nova Siri durante la decima tappa del Festival dai circa cento giovani filmmakers che partecipano all’edizione 2018 di CinemadaMare sono stati una ventina. Diversi i generi rappresentati, dal drammatico alla commedia al documentario. Dopo la tappa di Nova Siri, CinemadaMare prosegue il suo tour alla volta di Napoli, dal 18 al 24 agosto. 

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*