L’assessore Castelgrande su riparto fondi edilizia residenziale

L’assessore alle Infrastrutture Carmine Miranda Castelgrande ha proposto al Consiglio regionale l’approvazione di un ordine del giorno per sostenere il dissenso espresso oggi a Roma dalla Regione Basilicata, attraverso la vicepresidente Flavia Franconi,  sul riparto delle risorse destinate al Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà dei Comuni e degli Istituti autonomi per le case popolari.

“Lo schema di decreto proposto dal Ministro delle Infrastrutture  – ha affermato Castelgrande –  lede il principio di leale collaborazione fra le istituzioni pubbliche perché non tiene conto dell’intesa raggiunta da tutte le Regioni per l’istituzione di un Fondo perequativo al fine di soddisfare le esigenze sopravvenute dopo il rilievo del fabbisogno certificato, effettuato nel 2017”.

“La proposta di riparto dell’edilizia residenziale pubblica del Governo penalizza – ha aggiunto – i cittadini lucani ed il loro diritto ad avere un’abitazione, sottraendo alla Basilicata risorse per 10/12 milioni di euro, che in termini pratici si traducono  in 100/110 appartamenti in meno”.

L’assessore ha poi aggiornato il Consiglio sulla possibilità che il Governo nazionale faccia un’ulteriore verifica nei prossimi 30 giorni per arrivare ad un’intesa nella Conferenza unificata del 6 settembre.

“Mi auguro – ha concluso – che prevalga il buon senso, anche perché si tratta di un tema delicato che non riguarda solo il mezzogiorno, ma coinvolge anche altre regioni del centro-nord, come il Lazio, la Toscana ed il Piemonte”.

L’ordine del giorno sarà votato nella seduta del Consiglio regionale di venerdì 10 agosto.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*