Verso le regionali 2018: Costituito amche a ;aratea il gruppo +Europa Cd

“Riprendersi politicamente lautonomia delle scelte difronte alla crisi del Pd e del suo sistema.

Si ad una legge elettorale regionale nuova che garantisca le quote di genere, tolga il listino inutile ed immagini anche di uscire dalle ambiguità sulle vicende del voto disgiunto.

COSTITUITO ANCHE A MARATEA IL CLUB GRUPPO +EUROPA CD – Coordinatrice Marilena Petrola

È stucchevole, a giudizio di +EUROPA CENTRO DEMOCRATICO DI BASILICATA, il balletto che in questi ultimi giorni sta caratterizzando il dibattito sulla legge elettorale regionale che non è certo il primo problema dei Lucani, ma rappresenta la vera volontà delle forze. Eh si dicono moderate e riformiste, di mostrare davvero un volto nuovo.

Dove sono le donne che chiedono più spazi ed occasioni di partecipazione alla vita politica? Dove sono le strutture sociali e civili che ritenevano e ritengono il listino un grave vulnus per il corretto esercizio del voto? E perché taluni ieri favorevoli oggi frappongono ostacoli?

Domande che non possono restare senza risposte anche difronte ai trasformismi ed alle incoerenze di taluni che propongono, ad esempio, di trasferire la opportunità di presentare proprie liste senza raccogliere firme, come atto democratico, dai partiti e dalle sigle che li hanno eletti in maniera comunitaria, al singolo consigliere. E tutto questo dopo aver strumentalmente utilizzato sigle senza farne più parte.

Cambiare si può e si deve. Ecco il percorso nuovo avviato con la stituzione di +Europa che ha avviato anche in Provincia ufficialmente il processo di costruzione di un soggetto politico europeista e costituito a Maratea il secondo Club Gruppo, presenti il Segretario maratea di Centro Democratico Vincenzo Crusco ed il dirigente regionale Organizzativo, Massimo Molinari.

A guidare il gruppo marateota, è stata chiamata Marilena Petrola, docente e già operante nel sociale ed avvicinatasi da poco alla politica.

Maggiore apertura alla società civile, chiedono i neo dirigenti di Maratea per evitare che ad esempio, manifestazioni di largo respiro e di grande rilevanza, come il caso del Festival del Cinema pochi giorni fa tenutosi a Maratea, resti un evento per pochi intimi e faccia perdere l’occasione di promuovere il territorio e questo guardando anche ad una inversione di rotta, necessaria ed opportuna, alla vigilia delle consultazioni elettorali regionali ed anche del Comune di Maratea.

Protagonisti comunitari e non solitari.

La nuova politica, si è detto, deve essere questa.

I soggetti fondatori Radicali Italiani, Forza Europa e Centro Democratico hanno modificato lo Statuto per aprire +Europa alle iscrizioni dirette dei cittadini, in vista del primo congresso che dovrà tenersi entro il mese di gennaio del 2019, prima dellavvio della campagna elettorale per le elezioni europee”.

Necessario dunque un Centro sinistra ampio ed allargato dove i moderati (con i quali prosegue il confronto ed il dialogo) e le anime laiche del territorio, siano protagonisti e nel sostenere le primarie per scegliere il candidato presidente ci metta nelle condizioni di compartecipare con un nostro candidato.

Attenzione alla società civile ma con esperienza e per questo meglio ragionare su esponenti che hanno alle spalle ruoli e funzioni capaci di tornare alla politica come diceva Martinazzoli noi saremo lì ad aspettarvi”.

.

Ufficio Stampa +EUROPA CD BASILICATA

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*