A Mottola grande successo per la Festa della Pizza

 Grande dispiegamento di risorse, economiche e umane, per la 4^ edizione della Festa della Pizza, in programma sino a lunedì 6 agosto, sotto l’organizzazione dell’associazione “Mottola Città del Gusto” col patrocino del Comune di Mottola.

I numeri delle prime due serate già sembrano anticipare un risultato, in termini di presenze, che premia gli sforzi degli organizzatori. Circa 45mila le presenze registrate tra mercoledì e giovedì sera, rispetto alle circa 37mila, che la Festa della Pizza ha raggiunto durante le prime due serate nel 2017.

“Per noi è già una prima vittoria – ha detto Franco Conforti, presidente dell’associazione organizzatrice -. Speriamo di bissare il risultato finale dello scorso anno, circa 126mila presenze e, magari, superarlo. Per questo, abbiamo voluto riconfermare la stessa identica squadra, tutti professionisti qualificati, ai quali si deve la buona riuscita dell’evento, che mi affiancano in questo progetto: l’architetto Carmine Chiarelli, progettista; Alessandro Napolitano, docente dell’Accademia dei Due Mari di Taranto, cui è affidata la direzione artistica; Luigi Notarnicola, che si occupa della grafica; Cosimo Angiulli, responsabile della comunicazione; Maria Florenzio, addetto stampa, con la new entry del fotografo Giuseppe Laera”.

Impegnate circa un centinaio di persone tra volontari e pizzaioli, quasi tutti mottolesi, questi ultimi, ma anche di Palagianello e Ginosa, per quello che, anche quest’anno, sembra già riconfermarsi come “l’evento big dell’estate mottolese, valida vetrina di marketing territoriale per Mottola”, proprio come ribadito dal sindaco Giampiero Barulli.

Ed è proprio in un discorso di promozione del territorio che si inserisce la grande novità dell’edizione 2018 della Festa della Pizza: la mongolfiera, che, a causa del vento, purtroppo è rimasta ancorata al suolo nelle prime due serate. Tempo permettendo, sino a domenica permetterà dalla zona campo sportivo, ove è collocata, di ammirare da un’altezza di circa 45 metri, quel panorama mozzafiato che il golfo dello Ionio sa regalare.

Gastronomia, ma anche spettacolo e musica con una proposta musicale diversa per ogni serata. Ad aprire mercoledì sera questa 4^ edizione è stata la Napolatino Band. Giovedì, grande performance dell’Après la classe, band musicale ska ed electro rock italiano: energia, sudore e cuore direttamente dal Salento, con Cesko (voce, synth, chitarre), Puccia (voce, fisarmonica, tastiere), Combass (basso, cori), Giammy (batteria) e Alex (chitarra). Ieri sera (VENERDI), altra serata di grande spettacolo musicale con Savio Vurchio direttamente da “The Voice” e Mark Sherman. E, ancora, una grande festa del ritmo con Alessandro Napolitano, per una lunga notte alla batteria e la Dolphins Jazz Orchestra.

Sabato, musica live con la Female Band. Domani, arriva Tonino Carotone, cantautore spagnolo. A chiudere, lunedì 6 agosto, sarà Tommaso Zanello in arte Piotta, rapper romano e produttore discografico italiano, cantante, musicista e produttore, affermatosi già dagli anni ’90. Nella stessa serata, a Mottola, anche Tano e l’Ora d’Aria: nascono nel 2015 come un piano d’evasione, dalle canzoni di Tano Mongelli, perquisite dal basso di Bruno Bassi, percosse dalla batteria di Lorenzo Attanasio e ricamate dal piano di Carlo Amleto Giammusso. Il loro è un vasto repertorio di canzoni licenziose, un cantautorato scatenato dai testi penetranti, amplificato nei live dalla formazione teatrale di alcuni dei componenti.

Quindi, tanta buona musica live, stand dell’oggettistica e dell’hobbistica, giostre e gonfiabili per i più piccoli, per i quali, tra i forni a legna, ben dieci fatti arrivare dalla provincia di Salerno e i 1.600 posti a sedere, si aggira anche Topolino per una foto ricordo di tutto rispetto.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*