Andria: Controllo del territorio da parte dei Carabinieri

La scorsa serata i Carabinieri di Andria hanno svolto un altro importante servizio di prevenzione e contrasto alla criminalità

Nel particolare, sono stati organizzati ed eseguiti posti di controllo nei pressi dei principali locali notturni e sulle principali arterie stradali del comune federiciano, utilizzando anche gli apparati etilometrici in dotazione.

In totale sono stati 20 gli uomini dell’Arma scesi in campo per garantire sicurezza, con il potenziamento dei servizi serali, che hanno consentito di identificare 90 persone, tra cui diversi stranieri, e controllare più di 100 autovetture.

Intensificata anche l’attenzione su persone pregiudicate, in particolare su quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza.

In tale contesto, i militari hanno proceduto ad un altro arresto, per reati attinenti allo spaccio di sostanze stupefacenti: su disposizione della magistratura, in manette è finita D.S.E., 75enne del luogo, che dovrà rispondere del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. La stessa, arrestata dai Carabinieri di Andria, veniva individuata a seguito di serrati servizi di osservazione, pedinamento e controllo, conclusi con l’associazione della stessa all’interno del proprio domicilio.

I capillari controlli mirati alla lotta alla diffusione di stupefacenti hanno consentito ai militari di denunciare un pregiudicato di Andria che deteneva nella propria abitazione cinque grammi di “COCAINA”, nonché materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente, unitamente ad una somma di denaro ritenuta provento dell’attività illecita.

Sono state individuate ben 10 persone, appartenenti alla fascia di età compresa tra i 18 ed i 30 anni, nell’atto di consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, c.d. “leggere”: gli stessi sono stati segnalati alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani quali assuntori di sostanze stupefacenti, a cui venivano sequestrati nel complessivo quattro grammi di “MARIJUANA”, cinque di “HASHISH” ed uno di “COCAINA”.

Non sono mancate infine le telefonate al 112 per chiedere intervento nelle zone altamente frequentate in occasione della movida: situazioni tutte risolte ed in alcune circostanze i soggetti più esuberanti sono stati identificati ed allontanati.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*