Nomina nuovo assessore al Turismo del Comune di Matera, apprezzamento di GTI Guide Turistiche Italiane

Sollievo per una nomina attesa da tempo e apprezzamento per lo spirito con cui è iniziato il mandato. Con questi sentimenti GTI – Guide Turistiche Italiane ha accolto l’insediamento del nuovo assessore al Turismo del Comune di Matera Mariangela Liantonio. Finalmente, dopo quattro lunghissimi mesi di vacatio seguiti alle dimissioni di Adriana Poli Bortone nel marzo scorso, l’Amministrazione cittadina ha nuovamente una guida nel settore cardine dell’economia della città, a maggior ragione in vista dell’ormai imminente 2019.

Davvero lodevole l’iniziativa del neoassessore di convocare, nel suo primo giorno di mandato, tutte le associazioni di categoria, comprese le guide turistiche che sono i principali attori del sistema di accoglienza, con la grossa responsabilità di far apprezzare ai tanti visitatori italiani e stranieri le straordinarie bellezze del nostro territorio e rendere così indimenticabile la loro vacanza.

Un incontro dai toni pacati e cordiali in cui l’assessore, dopo aver esposto quale sarà il suo metodo di lavoro (“Niente filosofia ma tanta concretezza, partiremo dalle questioni più piccole e urgenti per poi affrontare quelle più grosse“), ha ascoltato istanze e proposte dei presenti, offrendo e chiedendo massima collaborazione, con l’obiettivo comune di far crescere il sistema turistico locale, che sia finalmente all’altezza della dimensione e della fama che ormai Matera ha raggiunto nell’ambito del turismo internazionale.

GTI, nello spirito di dialogo costruttivo che da sempre la contraddistingue nell’interlocuzione con le istituzioni locali e nazionali, ha consegnato all’assessore Liantonio un documento in cui si riassumono in cinque punti le principali questioni e si propongono soluzioni alle stesse: da azioni più concrete ed incisive nella lotta ad ogni forma di abusivismo nell’esercizio delle professioni turistiche, all”istituzione di punti informativi pubblici gestiti direttamente con propri dipendenti debitamente formati; dalla ricognizione completa dei siti turistici di proprietà pubblica con conseguente emanazione dei bandi per l’assegnazione in gestione degli stessi, a una maggiore tempestività nella programmazione e nella relativa comunicazione degli eventi direttamente o indirettamente legati al comparto turistico. E altro ancora.

Ora attendiamo l’assessore alla prova dei fatti, confidando nell’entusiasmo e nella buona volontà mostrata e sperando che possa lavorare in tranquillità e autonomia.

GTI ribadisce la propria disponibilità a fornire un contributo concreto e allo stesso tempo vigilerà attentamente sull’attuazione del programma esposto dall’assessore.

Luigi Mazzoccoli

                   Referente per la Basilicata di GTI

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*