A Matera la premiazione degli Oscar Green 2018

Di scena agricoltura e innovazione questa mattina a Matera, nella suggestiva location di Casa Cava, dove si è svolta la premiazione del concorso regionale di Coldiretti “Oscar Green” 2018, che per il dodicesimo anno ha visto la partecipazione di imprese giovani impegnate nella realizzazione di progetti per un’agricoltura distintiva. Sei le migliori idee premiate. Ad aggiudicarsi la vittoria Raffaella Irenze, dell’azienda agricola “Podere Malvarosa”, rientrata dalla Toscana per portare avanti, nel Vulture, un’azienda che produce olio Evo, cereali, legumi e ortaggi a km0 che la Irenze porta direttamente a casa dei suoi clienti; Annalisa Losasso titolare di un’azienda che in collaborazione con diverse strutture agrituristiche, opera da diversi anni nel settore del sociale con l’obiettivo di creare opportunità anche lavorative, alle persone con difficoltà; Gerardo Ricci che porta avanti “aSsUrD”, pub/birreria, aderente a Campagna Amica, nel centro storico di Potenza, che offre panini legati e denominati con il territorio, farciti con i prodotti dello stesso e preparati da ragazzi diversamente abili; Pietro Bitonti che con la sua azienda produce olio monocultivar di “Majatica di Ferrandina” e che per promuovere il prodotto, tipico del territorio d’origine, ha istituito in una storica dimora il museo multimediale “In Viaggio In Basilicata” . Gli altri due premiti sono stati Nicola Di Nuzzo, della società agricola “Antichi sapori” che produce e confeziona caviale di lumaca attraverso un sistema innovativo da lui ideato costituito da stallette verticali dove vengono riprodotte le migliori condizioni di habitat, attraverso la simulazione di un orto, e Domenico Tropiano che con l’omonima azienda, attiva da oltre 45 anni, produce mele, pere ed ortaggi, diventata fattoria didattica, per portare le scolaresche in azienda ed oltre avendo dato vita ad una agriludoteca denominata Melagioco. “Anche quest’anno i nostri giovani hanno mostrato una particolare attenzione alla capacità di utilizzare l’innovazione per dare lustro alle tradizioni e ai prodotti locali – hanno dichiarato Piergiorgio Quarto, presidente Coldiretti Basilicata, e Aldo Mattia, direttore regionale – così come il ruolo dell’imprenditore per la tutela e l’arricchimento del territorio, e degli enti che sostengono il loro lavoro”. Presenti, oltre ai dirigenti regionali e provinciali di Coldiretti, anche l’assessore regionale alle politiche agricole, Luca Braia, che ha ricordato l’importanza di “promuovere l’agricoltura sana del nostro Paese che ha come testimonial le tante idee innovative di giovani agricoltori”. L’agricoltura fatta e soprattutto reinventata da giovani agricoltori, viene dunque promossa attraverso gli Oscar Green.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*