Vertenza De Vivo, siglato verbale che l’azienda dovrà rispettare

Nella giornata di mercoledì, grazie alla mobilitazione dei lavoratori e sotto il coordinamento della Prefettura, alla presenza del Presidente della Provincia e di un funzionario della Regione Basilicata, si è svolto un incontro nel quale l’azienda De Vivo di Potenza ha comunicato che pagherà una mensilità entro il 1 agosto e un acconto del 70% di un’altra mensilità entro il 15 agosto.

L’azienda inoltre ha comunicato al Prefetto che sta realizzando la vendita di una delle proprie attività, i cui riscontri si dovrebbero avere entro i primi di settembre. Azienda e organizzazioni sindacali si incontreranno nei primi giorni della prossima settimana per definire quali ammortizzatori sociali, e in che misura, tuteleranno i lavoratori durante il periodo di ristrutturazione dell’azienda.

In conseguenza di ciò, i lavoratori, che mantengono lo stato di agitazione, hanno sospeso momentaneamente lo sciopero in attesa che il 1 agosto vengano fatti i bonifici.

La Prefettura ha comunicato chiaramente che continuerà a verificare e monitorare il percorso, per evitare l’aggravarsi della situazione. Fim, Fiom, Uilm e Cgil, Cisl, Uil, continueranno a sostenere i lavoratori della De Vivo e vigileranno su gli impegni presi oggi in Prefettura.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*