Matera: De Ruggieri azzera la giunta. Toto e Sasso escono dalla maggioranza

“La raggiunta intesa politica nel governo della città di Matera, ha comportato l’azzeramento dell’attuale Giunta comunale che troverà il suo epilogo istituzionale nella nomina del nuovo esecutivo municipale, il cui insediamento avverrà nelle prossime ore”.

È quanto si legge in una nota del sindaco di Matera, Raffaello de Ruggieri.

Intanto con una nota  i consiglieri comunali di Matera Augusto Toto e Vito Sasso ufficializzano la loro uscita dalla maggioranza.

.”Da diversi mesi – è scritto – ormai avevamo manifestato perplessità e vedute discordanti rispetto alle priorità ma soprattutto alle necessità del territorio e siccome per noi le questioni di metodo hanno lo stesso peso delle questioni di sostanza ci sembra corretto per ragioni di coerenza interna ed esterna collocarci in consiglio comunale al di fuori di questa nuova maggioranza monocolore”.
“La democrazia partecipata, che è stato l’elemento distintivo, caratterizzante e vincente del Movimento 2020 – proseguono –  è stata sepolta e abbandonata. Negli ultimi dodici mesi, siamo stati posti nelle condizioni di dover solo ratificare decisioni già prese altrove, senza poter partecipare a una vera e propria discussione per determinare le scelte per la città. Riteniamo di essere fuori luogo in una Maggioranza in cui non si può dare alcun contributo, in termini di idee, alle scelte che vengono attuate nell’ambito della programmazione e della progettualità. Ammettiamo la nostra unica colpa, quella di essere stati annebbiati dal suo curriculum che per noi significava amore senza compromessi per questa città e poiché “solo gli stupidi non cambiano mai idea” chiediamo scusa a chi ha creduto in noi votandolo. La gente voleva il cambiamento, ha votato per il cambiamento e Lui, il Sindaco “d’acciaio”, da solo è riuscito a far rientrare dalla finestra ciò che i cittadini materani avevano fatto uscire dalla porta, sovvertendo il risultato elettorale del 2015 e distruggendo il sogno 2019. Il dado è tratto: il centro-sinistra governerà ufficialmente questa amministrazione. Riteniamo che chi governa una città piena di storia, tradizione e cultura deve confrontarsi costantemente con i cittadini, sentirne le loro esigenze e creare azioni di sostegno attraverso politiche di rilancio , lo stato di degrado di Matera è ai massimi storici e Matera 2019 è alle porte. “Se questo è un uomo” mai citazione fu più azzeccata per descrivere politicamente il Sindaco, che sarà tristemente ricordato come il peggior sindaco della nostra città. Non comprendiamo come un uomo alla sua età e con la sua storia, politica e culturale, abbia ceduto al compromesso “ storico” pur di indossare la fascia di sindaco nel 2019. Sindaco, se ha un minimo di dignità, di personalità e di amore vero per questa città si dimetta immediatamente altrimenti la sfiduceremo in Consiglio.
Sindaco De Ruggieri, è veramente triste per tutti noi che abbiamo creduto in lei, constatare che un uomo che si definiva “uomo di acciaio”, di acciaio oggi ha solo il guinzaglio dominato dal PD”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*