I vertici della Fondazione presentano al ministro Bonisoli l’80 percento del programma culturale

Cinquanta settimane di programmazione, 330 giorni di eventi intorno ai 5 temi del dossier di candidatura, di cui l’80 percento di produzioni originali nate a Matera. E ancora, quattro grandi mostre, gli allestimenti nei luoghi di Matera2019 a cura dell’Ods, l’Open design school e la fase avanzata dell’Idea con 27 archivi regionali già selezionati che saranno affidati a 5 artisti di fama mondiale che realizzeranno istallazioni della durata di due mesi ciascuno. Sono solo alcuni dei numeri mostrati oggi al ministro dei beni e delle Attività culturali, Alberto Bonisoli, dai vertici della Fondazione. All’incontro, svoltosi nella sede del Mibac, a Roma, hanno partecipato il presidente, Salvatore Adduce, il direttore generale, Paolo Verri, e i tre manager, Rossella Tarantino, Ariane Bieou, e Giuseppe Romaniello.

La Fondazione, attraverso un grande grafico molto simile a un pentagramma in cui ogni rigo è rappresentato da un tema del dossier, e le note dalle iniziative in programma, proprio come una vera e propria partitura musicale, ha presentato l’80 percento del programma, pienamente coerente con il dossier di candidatura, già deciso e in fase di preparazione.

In questo viaggio di avvicinamento al 2019 anche laboratori preparatori con i cittadini, visite alle prove aperte con gli artisti organizzate, in particolar modo, dai 27 project leader lucani che stanno realizzando le loro attività con partner di dimensione europea.

E ancora tante collaborazioni internazionali come quelle con Petra, Rosario, Tunisi e Toronto, e collegamenti con istituzioni nazionali, internazionali ed intercontinentali come l’Eu Japan Fest.

“Siamo contenti di come è andato l’incontro – ha detto Adduce – e ringraziamo molto il ministro per averci offerto l’opportunità di presentare l’80 per cento del programma culturale che è già pronto. A settembre presenteremo il programma e il ministro Bonisoli ha già accolto l’invito a essere presente per questa circostanza. Insieme al programma lanceremo la campagna per la vendita del passaporto per diventare cittadino temporaneo di Matera, un abbonamento al prezzo unico di 19 euro che consentirà l’accesso a tutte le iniziative in programma nel 2019 previa prenotazione”.

Domani il ministro si recherà a Plodviv, l’altra capitale europea della cultura per il 2019. Della delegazione del Governo farà parte anche la Fondazione Matera-Basilicata2019 con la presenza del presidente, Salvatore Adduce, e della manager Sviluppo e Relazioni internazionali, Rossella Tarantino.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*