Prov. Mt: inaugurato bypass stradale su Sp “Madonna della Sulla”

E’ stato inaugurato mercoledì 11 luglio  il nuovo tracciato della strada provinciale “Madonna della Sulla” che si immette sulla Nova Siri-Nova Siri Scalo. I lavori di realizzazione del by pass, che ha consentito di superare il fronte franoso che insisteva sull’area di sedime del precedente tracciato della strada, sono costati circa 520mila euro rivenienti dai fondi dell’accordo di programma quadro Aimt Stato-Regione, di cui la Provincia di Matera è soggetto attuatore.
L’intervento realizzato consente all’amministrazione provinciale quasi di azzerare i costi di gestione di un’infrastruttura che necessitava periodicamente di manutenzione.
I lavori di realizzazione del bypass di circa 500 metri sono durati circa un anno e restituiscono al territorio una strada che conduce, tra l’altro, al Santuario della Madonna della Sulla, luogo di pellegrinaggio mariano che richiama, dalla seconda metà di maggio e per tutta l’estate, numerosi fedeli.
Alla cerimonia del taglio del nastro hanno partecipato, oltre al presidente della Provincia di Matera, Francesco De Giacomo, la consigliera provinciale Filomena Bucello, il sindaco di Nova Siri, Eugenio Stigliano, e il parroco del paese Don Mario Lacolla.
“L’inaugurazione di una strada – ha detto il presidente della Provincia di Matera, Francesco De Giacomo – è sempre un momento di grande soddisfazione perché è il coronamento del lavoro svolto da un’amministrazione. Il nuovo tracciato della strada provinciale Nova Siri-Madonna della Sulla, consente di superare il problema degli eccessivi costi di manutenzione straordinaria che l’infrastruttura richiedeva. L’ammodernamento della strada era più volte stato sollecitato dal Comune di Nova Siri, sin dal 2011, per le condizioni disastrose in cui versava per effetto dei movimenti franosi del territorio. Restituiamo quindi alla comunità novasirese un collegamento ritenuto importante per la viabilità della zona”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*