Barletta (BT).  Controllo del territorio  dei Carabinieri. 5 arresti dei quali : 2 per droga, 2 per evasione e 1 per furto di transenne.

Bilancio di cinque arresti nelle ultime operazioni di controllo del territorio realizzate dai Carabinieri della Compagnia di Barletta. Detenzione ai fini di spaccio, evasione e furto i reati contestati.

Due gli arresti per droga, in due distinte operazioni. La prima riguarda l’arresto di C.A. 31enne, il quale, sottoposto ad una perquisizione domiciliare, è stato trovato in possesso di 13 involucri di sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso di 3 grammi, una “pietra “ di cocaina, non ancora confezionata, del peso di 7 grammi e materiale per il confezionamento. L’uomo, dopo le formalità di rito, su disposizione della competente A.G., è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Trani (BT).

La seconda operazione antidroga riguarda l’arresto di F.F. 43enne, il quale, sottoposto ad una perquisizione domiciliare, è stato  trovato in possesso di un barattolo di vetro contenente 22 involucri di sostanza stupefacente del tipo cocaina già suddivisa per la distribuzione, materiale per il confezionamento e la somma di euro 260 in banconote di diverso taglio, provento dell’attività di spaccio. L’uomo, su disposizione della competente A.G., è stato sottoposto al regime di arresti domiciliari.

Due le persone arrestate per evasione. Si tratta di  T.M. 19enne e R.D. 69enne, entrambi  di Barletta, sorpresi dai militari durante i controlli fuori dai rispettivi domicili.

Infine, arrestato per furto aggravato L.L. 44enne di Barletta, sorpreso da una pattuglia in quella Via Leonardo Da Vinci mentre stava caricando sulla propria autovettura una transenna di ferro del Comune posta a delimitazione di alcuni pali caduti a seguito di un sinistro stradale. All’interno del cofano dell’autovettura è  stata inoltre rinvenuta  un’altra transenna di cui L.L. si era già impossessato. Entrambe le transenne sono state riconsegnate alla ditta comunale, che provvedeva a rimettere in situazione di sicurezza la sede stradale, mentre l’arrestato, su disposizione della competente A.G., veniva posto ai domiciliari con l’accusa di furto aggravato. Particolare attenzione viene rivolta dai Carabinieri a questo delicato fenomeno che non trova alcuna giustificazione, in quanto dall’inizio dell’anno risultano già un’ottantina le transenne asportate.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*