Inail:Il reinserimento lavorativo della persona con disabilita’ da lavoro: le opportunita’ Inail per i lavoratori e le imprese”

Martedì 03 Luglio p.v., alle ore 15.00, presso la Sala Convegni di Confindustria Basilicata a Potenza, è in programma il convegno in parola che vuole illustrare gli interventi e le risorse finalizzati dall’Inail per dare sostegno alla continuità lavorativa di infortunati e soggetti colpiti da malattia professionale.

L’obiettivo è quello di dare concreta attuazione a quanto disposto dalla legge di stabilità 2015, che ha attribuito all’Inail competenze in materia di reinserimento e di integrazione lavorativa delle persone con disabilità da lavoro, da realizzare con progetti personalizzati mirati alla conservazione del posto di lavoro o alla ricerca di nuova occupazione, con interventi formativi di riqualificazione professionale, con progetti per il superamento e per l’abbattimento delle barriere architettoniche nei luoghi di lavoro, con interventi di adeguamento e di adattamento delle postazioni di lavoro.

Gli interventi sono individuati nell’ambito di un progetto di reinserimento lavorativo personalizzato elaborato dall’Inail con il coinvolgimento e il consenso del lavoratore e la partecipazione attiva del datore di lavoro.

Nei limiti delle risorse finanziarie annualmente stanziate dall’Istituto, l’Inail ha fissato per ciascun progetto e per le diverse tipologie di intervento i seguenti limiti massimi complessivi di spesa rimborsabile al datore di lavoro: 95 mila euro per il superamento e l’abbattimento delle barriere architettoniche nei luoghi di lavoro, 40 mila euro per l’adeguamento e l’adattamento delle postazioni di lavoro e 15 mila euro per la formazione.

“Con queste nuove competenze volute dal Legislatore –puntualizza il Direttore Regionale Inail Basilicata, Lucia Carmen Angiolillo– si aggiunge un importante tassello al modello di tutela globale del lavoratore garantita dall’Inail: si rafforza l’azione dell’Istituto per il recupero della piena integrità psicofisica degli infortunati per il loro reinserimento nella vita sociale e lavorativa. Tutto ciò, infatti, consente all’Inail di fornire risposte concrete alle aspettative di reinserimento dei disabili da lavoro coniugando il binomio disabilità-lavoro in termini di opportunità sia per il lavoratore che per il mondo produttivo, in linea con l’evoluzione delle tecnologie di assistenza, delle nuove tecniche in materia di ergonomia delle postazioni di lavoro, di accessibilità architettonica e di formazione”.

La manifestazione persegue anche il fine di realizzare un’efficace sinergia tra l’Inail di Basilicata, le Istituzioni e le realtà produttive locali nel convincimento che si possa concretizzare una reale ed efficace integrazione tra i diversi soggetti coinvolti e interessati presenti sul territorio lucano, in un’ottica di sussidiarietà e di condivisione delle esperienze e delle buone pratiche.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*