Blutec: Continua lo stato di agitazione

In data 26 giugno 2018 si sono svolte le assemblee sindacali con i lavoratori della BLUTEC TITO alla presenza delle segreterie di FIM e FIOM. Si è registrata una grande partecipazione e interesse dei lavoratori che esprimono molta preoccupazione sul futuro occupazionale, ritenendo grave il comportamento dell’azienda che sta disattendendo tutti gli impegni presi,con il sindacato nazionale, regionale e con i delegati in sede aziendale. Dalle assemblee è emersa la necessità di avere risposte sui temi importanti come occupazione, prospettive future, piani industriali e spettanze di istituti mancanti, per garantire la continuità lavorativa nel sito di Tito scalo, a fronte anche dell’imminente fine produzione del modello Punto.
I lavoratori non possono più attendere e vivere in condizioni di incertezza e precarietà, auspicano pertanto che dall’incontro sindacale con la direzione BLUTEC, che si svolgerà nei prossimi giorni con i nazionali, ci siano risposte imminenti, chiare e concrete.  Si chiede inoltre che entro la prima settimana di Luglio, si proceda al trasferimento di attivita’ di saldatura / assemblaggio dei particolari panda promessi e nello stesso tempo il rientro degli stampi pls 70/76 e staffe chiusura laterale 20/22. In attesa di risposte dall’incontro si conferma lo stato di agitazione con blocco degli straordinari, e se non verranno rispettati gli impegni presi verranno messe in campo azioni di lotta

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*