A Palagiano apre lo Sprar “Accoglie”.

Anche a Palagiano dal 2009 esistono servizi di accoglienza per i richiedenti e i beneficiari di protezione internazionale e per i titolari del permesso umanitario, che funzionano grazie al Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, lo SPRAR, di cui a livello locale è coordinatrice Angela Surico, presidente di SvegliArci Palagiano.

Il Comune di Palagiano è l’ente che ha recepito il bando ministeriale per le domande di accesso al fondo nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo, dando la piena disponibilità all’accoglienza. Il bando è stato partecipato, tra gli altri e vinto, da SvegliArci Palagiano, che ha dato al progetto il nome di “SPRAR Koinè”.

Si tratta di una forma di accoglienza integrata ovvero della messa in atto di interventi materiali di base (vitto e alloggio), uniti a servizi volti alla realizzazione di un percorso di inclusione sociale, che possa consentire all’accolto di raggiungere l’autonomia individuale. Tali servizi vanno dalla mediazione linguistico – culturale all’accoglimento materiale vero e proprio; dall’orientamento all’accesso a tutti i servizi del territorio sino all’insegnamento della lingua italiana e all’inserimento scolastico per i minori.

Ma con lo Sprar, agli accolti viene garantita anche la formazione e la riqualificazione professionale, oltre a percorsi di orientamento e accompagnamento in grado di assicurare l’inserimento lavorativo, quello abitativo e quello sociale. Garantiti anche l’orientamento legale e la tutela psico – socio – sanitaria.

Tutte misure di accoglienza, che, a Palagiano, vedono circa una cinquantina di destinatari, che sembrano essersi ben integrati con il tessuto sociale e abitativo del territorio. Merito delle azioni mirate che la Surico e il suo staff di collaboratori mettono in campo per fare in modo che i servizi offerti siano il più attinente possibile alle linee guida del progetto ministeriale.

Servizi, che, saranno illustrati e dettagliati nel pomeriggio di domani, mercoledì 13 giugno, durante una conferenza – incontro, che si terrà alle ore 18 presso la sala Dinamismi Interculturali, in Corso Lenne. Interverranno Angela Surico, il sindaco Domiziano Lasigna e l’assessore ai servizi sociali Angela Liverano. Seguiranno le testimonianze di due cittadini “accolti”. Sarà anche l’occasione per aprire alla cittadinanza alcune strutture di accoglienza e farle visitare.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*