Policoro: Il 30 giugno il termine per la presentazione delle domande di iscrizione all’asilo nido comunale

Scade il 30 giugno il termine per la presentazione delle domande di iscrizione all’asilo nido comunale “Linus” di Policoro per l’anno educativo 2018/19. Potranno beneficiare del servizio i bambini di età compresa fra tre mesi e tre anni alla data del 1° settembre 2018.

Le famiglie interessate possono scaricare l’avviso e il modulo di domanda dalla home page del Comune di Policoro, nella sezione “Ultimissime” oppure possono rivolgersi, in orario di ufficio, al Servizio Cultura presso la biblioteca comunale. I possessori di posta elettronica certificata potranno inoltrare l’istanza all’indirizzo biblioteca@pec.policoro.gov.it, allegando copia del documento di riconoscimento in corso di validità.

Secondo il Regolamento vigente hanno diritto al servizio prioritariamente i bambini residenti a Policoro; in caso di disponibilità di posti saranno accolte anche domande di cittadini domiciliati a Policoro o residenti in Comuni limitrofi.

La graduatoria verrà approvata con apposita determina entro il 15 luglio, pubblicata sul sito del Comune e affissa alla bacheca dell’asilo nido.

Il nido ha un’apertura giornaliera di 8 ore (dalle 8,00 alle 16,00), durante le quali i bambini, sin dalla più tenera età, sono coinvolti in tante attività che promuovono l’autonomia.

Anche l’ambiente e l’arredo – afferma l’Assessore ai Servizi sociali Valentina Celsi- sono pensati per facilitare l’autonomia dei bambini e per rispondere ad un’esigenza di flessibilità e trasformazione delle loro competenze. Al nido “Linus” niente è lasciato al caso: il progetto pedagogico viene costruito collegialmente dall’equipe che, rispettosa dell’individualità del bambino, rivisita di anno in anno i momenti, gli obiettivi e le modalità attraverso le quali il nido si propone. Il risultato di tutto ciò è una cornice costituita da spazi, tempi e appuntamenti che arricchiscono la vita del nido di significato ed intenzionalità”.

Per la frequenza è previsto il pagamento di una retta mensile che va da un minimo di € 220,00 a un massimo di € 610,00, con la riduzione del 20% in caso di frequenza fino alle 13.30.

Le famiglie, però, non devono preoccuparsi, perché la Regione Basilicata ha previsto anche per l’anno educativo 2018/19 l’erogazione di contributi a copertura delle spese sostenute per la fruizione del nido: le famiglie con ISEE fino a € 18.00,00 avranno diritto al rimborso totale e le altre famiglie beneficeranno di percentuali di rimborso, fino ad un massimo di € 3.500,00.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*