Gravina aderisce alla Giornata mondiale dell’ambiente. Piantati diversi alberi.

Anche la città del grano e del vino ha preso parte all’evento indetto nel 1972 dall’Onu, ogni anno informato ad un tema diverso e per l’edizione 2018 dedicata alla lotta alla plastica monouso, diventata vera e propria emergenza alla luce – soprattutto – dell’inquinamento di mari ed oceani. Argomento trattato su iniziativa della Seconda Commissione “Ambiente e Territorio” (presieduta da Franco Colonna; componenti: Raffaella Colavito, Salvatore Capone, Michele Tedesco, Michele Lorusso), fatta propria dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Alesio Valente, con una manifestazione svoltasi nella mattinata di oggi in largo Cadorna, presenti delegazioni degli studenti delle scuole primarie “San Giovanni Bosco” e “Michele Soranno”, della secondaria di primo grado “Nunzio Ingannamorte” e della scuola dell’infanzia “Albero Azzurro”. Un incontro finalizzato alla riflessione sulla necessità di riduzione dell’uso di plastica, ma anche sulle modalità di recupero e riciclo di essa, pure in vista dell’imminente avvio del servizio di raccolta differenziata. Aspetto, quest’ultimo, affrontato nel dialogo con Paola Gasparini, responsabile marketing di TeknoService srl. Poi, il gran finale, con la piantumazione di  alberi in sostituzione di altri distrutti dall’incuria umana o dall’inclemenza del tempo: nelle settimane passate alcune aziende florovivaistiche del territorio avevano manifestato la volontà di offrire gratuitamente alberi in vasi con zolla da piantare. Intenzione infine concretamente confermata dai vivai Cucco, dalla ditta Verdidea (affidataria della manutenzione del verde pubblico) e dai vivai Pichichero, per questa loro disponibilità destinatari del pubblico ringraziamento dell’Amministrazione comunale. Una quindicina le piante messe a dimora: largo Cadorna vive, i vandali hanno perso.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*