ADA (ASS. DIRETTORI ALBERGO): AL VIA ATTIVITA’ FORMAZIONE

I direttori di albergo lucani associati all’ADA (Associazione Direttori d’Albergo) si preparano ad affrontare gli adempimenti previsti dalla nuova legge Europea GDPR 679/2016 entrata in vigore a partire da venerdì scorso. E per assolvere adeguatamente agli obblighi imposti dai cambiamenti della privacy policy degli hotel ieri si è svolto al Kiris Hotel di Viggiano un corso di formazione. Il presidente dell’Ada Michele Tropiano ha ribadito l’importanza della formazione soprattutto in questo momento nel quale il comparto del settore turistico ricettivo alberghiero è impegnato su diversi fronti. Tra l’altro il programma della Giunta regionale di 7 milioni di euro da dividere tra i Comuni del Metapontino e Maratea per qualificare offerta e prodotti turistici non può escluderci dalla procedura avviata per ora con gli amministratori comunali.
Il corso tenuto da Antonio Paolo Colucci Privacy specialist nonché gestore di software di gestione alberghiera ha trattato le criticità della nuova normativa Europea sulla privacy e le responsabilità a carico dei titolari del trattamento dei dati(Data Controller) e del responsabile della gestione dei dati(Data Processor) e del ruolo del DPO( Data protection officer). Per quanto riguarda le strutture ricettive, il nuovo regolamento Europeo sulla privacy può comportare differenti necessità che determinano differenti applicazioni della normativa.
Non tutti gli alberghi sono dotati di sistema di videosorveglianza, non tutti gli hotel procedono ad una targetizzazione dei clienti che ospitano e non tutti svolgono attività di direct marketing di conseguenza non tutti saranno sottoposti ai medesimi obblighi.
“Questa legge – sottolinea David Donatello, responsabile formazione Ada che ha annunciato due prossimi appuntamenti (a Matera il 31 maggio presso il Palace Hotel e il 4 giugno a Maratea presso il Grand’Hotel Pianetamaratea) – ha in qualche modo colto di sorpresa gli operatori, più avvezzi a pratiche di gestione ordinaria tipo: prenotazione, trattamento, arrangiamento, vendita delle  camere ecc.., e meno propensi nella interpretazione ed applicazione della stessa normativa. Proprio perché consapevoli delle difficoltà sia interpretative che di applicazione l’AD ha promosso l’attività di formazione riservato ai soci ed operatori interessati a comprendere meglio il nuovo regolamento Europeo su privacy e trattamento dei dati personali. Sarà l’occasione per approfondire quali sono i cambiamenti e quali conseguenze comporterà questa novità in merito alla conservazione dei dati dei clienti, al Sito dell’albergo e per tutte le attività di promozione online.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*