Incontro in Regione su programma attività Reddito minimo di inserimento

A partire dalla seconda metà di giugno 2018 saranno avviate le attività propedeutiche all’assunzione dei beneficiari di Categoria A del Rmi (Reddito minimo di inserimento) nel settore idraulico-forestale dal Consorzio di Bonifica (visite mediche, formazione di cui all’articolo 37 del Dlgs 81/2008).

E’ quanto stabilito oggi al termine di un incontro al Dipartimento Politiche di sviluppo, lavoro, formazione e ricerca della Regione Basilicata, convocato e  presieduto dall’assessore Roberto Cifarelli al quale hanno partecipato i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil.

Le parti hanno deciso, inoltre, di aggiornarsi alla seconda metà di giugno 2018 per la verifica dell’attuazione di quanto previsto dal documento sottoscritto e per la definizione dei criteri di accesso del nuovo bando per l’assunzione nel settore idraulico-forestale di tutti gli altri lavoratori fuoriusciti dalla platea della mobilità in deroga al 31/12/2017, nel limite delle risorse disponibili.

“La riunione di oggi e le relative decisioni – ha spiegato l’assessore Roberto Cifarelli –  fanno seguito agli incontri dell’1 marzo e del 10 maggio scorsi nei quali si era discusso con l’obiettivo stringente di definire i tempi e le modalità di attuazione delle politiche di intervento da porre in essere per la rioccupazione dei lavoratori fuoriusciti dalla mobilità in deroga già beneficiari della Categoria A e per la prosecuzione delle attività di pubblica utilità per la Categoria B del Reddito minimo di inserimento”.

Il tavolo odierno ha preso atto di una serie di punti:

la scheda per l’assunzione delle attività nel settore idraulico forestale per interventi mirati alla tutela del patrimonio forestale pubblico, al contenimento del rischio idrogeologico e alla messa in sicurezza dei territori, che dovrà essere finanziato con le risorse delle Intese già sottoscritte con Mise e Mef, sta per essere approvata dai Ministeri competenti, pertanto è stato superato il problema di copertura finanziaria;

i beneficiari della categoria A del reddito minimo di inserimento saranno assunti, per lo svolgimento di 102 giornate lavorative con contratto idraulico-forestale, già a partire dal 1° luglio 2018;

il Soggetto attuatore, individuato dalla Regione Basilicata, per la realizzazione delle attività, è il Consorzio di Bonifica, anche a seguito dell’Intesa sottoscritta il 15 maggio 2018 tra Regione Basilicata, Consorzio di Bonifica, Province di Potenza e Matera;

con il collegato alla legge di stabilità sarà proposto al Consiglio regionale di approvare la norma per conseguire la separazione delle due platee di riferimento: Categoria A (ex mobilità in deroga) e Categoria B (povertà), e di conseguenza assegnare risorse distinte per ciascuna di esse;

nelle more dell’avvio dei lavoratori alle attività nel settore idraulico-forestale e della definizione delle modalità di integrazione delle politiche di inclusione attivate dalla Regione Basilicata con il Rei, il Reddito minimo di inserimento sarà prorogato per entrambe le Categorie A e B.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*