A Venosa si parla di Gioco d’azzardo patologico

“Gioco d’azzardo patologico: impatto sui giovani e sulle famiglie”. E’ il titolo dell’incontro in programma giovedì  17 Maggio 2018, presso l’istituto di Istruzione Superiore “E. Battaglini” di Venosa.
L’iniziativa, promossa dall’Associazione Genitori Italiani Basilicata (A.Ge) e patrocinata dal Consiglio Regionale di Basilicata,  vuole affrontare il problema del gioco d’azzardo patologico nei suoi aspetti psicopatologici, sociali e giuridici, con particolare attenzione al mondo giovanile.
L’ombra della ludopatia, infatti, non risparmia neanche i più giovani e rappresenta la patologia da dipendenza a più rapida crescita tra gli adolescenti che, attraverso il gioco, confidano in guadagni facili e, soprattutto, rapidi.
Il convegno, moderato dalla giornalista Angela Desario, si aprirà alle ore 17,30 con i saluti di Claudio Martino (Dirigente Scolastico) e Tommaso Gammone (Sindaco di Venosa).
A confrontarsi sull’argomento saranno Andrea Costantino (autore del libro autobiografico ”Ludopatia. La debolezza della volontà”), Luisa Rubino (Presidente A.Ge Basilicata), Giusi Pietrafesa (psicologa psicoterapeuta), Francesco Mollica (consigliere Regione Basilicata).
La tematica si arricchirà di riflessioni ed interventi degli studenti del Battaglini, veri protagonisti dell’iniziativa.
 Le conclusioni saranno affidate a Vito Santarsiero, Presidente del Consiglio regionale della Basilicata.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*