Nova Siri. Emergenza Acqua Potabile.  Occorrono impegni precisi e assunzioni di responsabilità politiche a tutti i livelli.

“Nella conferenza dei capigruppo, tenutasi il 14.05.2018, le minoranze consiliari di Progetto Nova Siri e Civica Civica hanno avanzato le seguenti proposte:
1) la convocazione straordinaria ed urgente di un Consiglio Comunale, monotematico, da tenersi nella Marina di Nova Siri, così da garantire la più ampia partecipazione dei cittadini e degli operatori commerciali e turistici, parti lese di tutta la vicenda;
2) nel merito, si è chiesto l’intervento dell’Istituto Superiore di Sanità quale soggetto istituzionale “super partes” affinché sia verificata, da un lato, la piena attendibilità dei dati forniti da ARPAB e , dall’altro, l’opportunità di implementare nuovi e moderni sistemi di gestione delle acque che tengano conto dell’attuale sistema infrastrutturale;
3) da ultimo abbiamo chiesto la predisposizione di procedure operative di emergenza (sul versante della comunicazione e sulle prescrizioni da adottare) affinché sia pienamente garantita la salute pubblica. Al riguardo abbiamo segnalato come in questa vicenda non tutto abbia funzionato al meglio (come ad esempio la mancata chiusura e/o apposizione di cartelli informativi sulla non potabilità dell’acqua sulle fontane pubbliche della Marina e del lungomare, che ancora oggi, erogano acqua dichiarata contaminata).” Lo scrive in una nota l’ 
Avv. Antonio Acinapura di “Progetto Nova Siri”.

“Su queste proposte e su altri contributi che vorranno pervenire, chiediamo che l’Assise Comunale si esprima al più presto perchè – conclude – la salute dei cittadini prima di ogni altra cosa.”

 

Commenta per primo

Rispondi