JACOPO ET – FULMINI – UNA CANZONE D’AMORE VIOLENTA

Una canzone d’amore violenta

La provincia, la metà degli anni 90, la musica è trance, il dj è Kavinsky, il disco è Hanno Ucciso l’Uomo Ragno, i film sono L’ Amico di Famiglia, Non Essere Cattivo, I Guerrieri della Notte e This is England: questo è l’immaginario in cui si muove Jacopo Et ed il suo primo singolo, Fulmini.

Ultras di provincia, antieroe del 2000, Jacopo Et è cattivo, ma non è un rapper, scrive le canzoni, ma non è un cantautore, non è pop e non è indie, parla d’amore, ma non canta canzoni d’amore.

Fulmini è una canzone d’amore violenta, l’inno di una banda di teppisti e racconta la storia di una prostituta non meglio identificata, scomparsa la notte di domenica 27 gennaio 1997. Il sound unisce la French House con la Dance italiana di quegli anni.

Sono soltanto Fulmini

Facebook

Instagram

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*