Cs Thalia: Con Bandiera blu a Metaponto si rafforza la “formula di vacanza salutista”

La bandiera blu – che torna a Metaponto dopo 12 anni – vista da chi vive di spiaggia e mare ed è il primo attore della formula originale e di successo di “ospitalità al mare” ha tutto un altro significativo. Decisamente meno retorico e formale. A sottolinearlo è il Centro Studi Turistici Thalia raccogliendo i pareri entusiastici dei titolari degli stabilimenti balneari alle prese già da giorni con i lavori necessari per la riapertura che per alcuni avverrà tra il prossimo e l’ultimo fine settimana del mese.

Per Paolo Fuina, punto di riferimento dei balneari della Fiba-Confesercenti, e non solo di questa organizzazione di categoria, “il riconoscimento certifica il rilancio della nostra località turistica ed è di buon auspicio per la nuova stagione che si preannuncia all’insegna del grande ritorno al mare degli italiani. Registriamo con soddisfazione, quest’anno, la crescita delle bandiere blu assegnate alle spiagge delle due province lucane per il 2018. È un dato certamente positivo che conferma l’impegno della nostre imprese, sempre in prima linea in difesa della qualità delle coste e della gestione sostenibile dei territori, attraverso un’offerta di eccellenza, a livello internazionale, dei servizi turistici in località di mare. Un sistema turistico balneare con una storia antica, che rappresenta la principale attrattiva del nostro turismo”.

L’assegnazione della Bandiera Blu – ricorda il CS Thalia -avviene secondo procedure piuttosto stringenti, che seguono il protocollo Uni-En Iso 9001-2008. Le località vengono prima selezionate da una giuria internazionale e poi da una nazionale, fase in cui con la Fee collaborano numerosi enti, dal ministero dell’Ambiente a quello della Cultura e del turismo, passando per il Comando generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera, l’Ispra, il Laboratorio di oceanologia ed ecologia marina dell’università della Tuscia, il Consiglio nazionale dei chimici e l’Anci. In tutto questo i balneari hanno un ruolo importante sia di tenaci difensori dell’ambiente che di promotori della vacanza salutista.

Con la qualità dell’acqua lungo la costa ionico-metapontina – dice Fuina – non si scherza. Come è possibile verificare dal portale acque del Ministero – aggiunge – solo a Metaponto l’analisi riguarda 9 aree adibite alla balneazione: Foce Basento 200 mt margine nord, Foce Basento 300 mt margine nord, Foce Bradano 1000 mt margine nord, Foce Bradano 150 mt margine nord, Foce Bradano 150 mt margine sud, Foce Bradano 1800 mt margine sud, Idrovora Metaponto 50 mt margine nord, Idrovora Metaponto 50 mt margine sud, Metaponto Lido. Sette sono le aree adibite a balneazione monitorate a Scanzano (Canale Bufaloria 100 mt margine nord e margine sud, Foce Agri 250 mt margine nord, Fiume Cavone 150 mt margine sud, Fiume Cavone 2000 mrt margine sud, Idrovora Scanzano 100 mt margine sud e margine nord), ben 10 a Policoro (Canale Scolmatore a 50 mt margine nord e sud, Foce Agri 15500 mt margine sud, Foce Agri margine sud e nord, Idrovora Del Concio 50 mt margine nord e sud, Idrovora Torre Mozza 150 mt margine sud e nord, Policoro Lido Lato Nord) e tre a Nova Siri (Idrovora Nova Siri 150 mt margine nord; Idrovora Nova Siri 150 mt margine sud, Nova Siri Lido). Tutte le 29 aree monitorate dal Ministero hanno attestato di balneabilità con risultati positivi. Di qui con la bandiera blu il rafforzamento di vacanza salutista in riva allo Ionio per recuperare le energie perse durante l’anno”.

Le passeggiate sul bagnasciuga, i tuffi in acqua rinnovano le cellule e fanno ritornare in buonumore. Il corpo ne trae molti benefici. Il massaggio dell’acqua attiva la circolazione, la salsedine libera le vie respiratorie e riduce le forme allergiche. Il mare è una vera e propria cura per ben 16 malattie. Ne traggono beneficio le vie respiratorie e si alleviano: allergie respiratorie, sinusiti, asma, convalescenze da raffreddore, e altre malattie respiratorie, problemi causati dal fumo, intossicazioni da agenti chimici. Si riparano i danni delle ossa e si riducono i dolori. Con il mare si riducono le malattie allergie della pelle: psoriasi, eczemi, dermatiti, acne seborroica. Grazie al mare migliorano gli stati anemici, le malattie ginecologiche, l’ipotiroidismo e il linfatismo. Molto importante, il mare aiuta anche a combattere gli stati depressivi.

Ci sono tutte le condizioni – è l’invito di Fuina – per una vacanza salutare a Metaponto e lungo la costa metapontina.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*