Anche a Scanznao Jonico divieto di utilizzare l’acqua potabile come bevanda e per cucinare.

Dopo Policoro e Nova Siri anche il sindaco di  Scanzano Jonico vieta, a scopo precauzionale, utilizzare l’acqua potabile come bevanda e per cucinare.

Nella serata di giovedì 19 aprile Raffaello Ripoli, infatti,  ha emanato l’ordinanza che vieta l’utilizzo dell’acqua potabile a seguito di una comunicazione dell’Azienda Sanitaria di Matera in cui si evidenzia il superamento, anche se lieve, dei trialometani in uscita dal serbatoio di Scanzano Jonico.
Si potrà utilizzare l’acqua per usi igienici, esclusa la pulizia dei denti.
In tarda serata sono state messe a disposizione della popolazione due autobotti, una in piazza del Commercio, accanto al Palazzo Baronale, e in via Rossini, nei pressi del quartiere Santa Sofia.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*