GINOSA: APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2018-20, ASS. TARANTINI: “CONTINUA IL RISANAMENTO, PIU’ RISORSE PER SOCIALE, MANUTENZIONI, TURISMO E CULTURA”

E’ stato approvato nella seduta del Consiglio Comunale del 17 aprile 2018, il bilancio di previsione 2018-20 del Comune di Ginosa; all’ assessore delegato Vincenzo Tarantini il compito di illustrarne i contenuti: “Si tratta di un bilancio in assoluta continuità con il precedente, in cui stiamo dando seguito alla programmazione intrapresa l’anno scorso per rilanciare il nostro territorio, garantendo servizi di maggiore qualità, tagliando la spesa improduttiva e migliorando sensibilmente la situazione debitoria dell’Ente senza gravare sulle tasche dei cittadini che invece si ritroveranno nel 2018 una TARI ancora più bassa.” 

Illustra l’Assessore al Bilancio: “Consci delle potenzialità attrattive del nostro territorio, abbiamo stanziato più risorse per le spese delle attività culturali, passando da 20.000€ a 40.000€, per i contributi alle associazioni (dai 18.000€ del 2017 ai 50.000€ di quest’anno-ndr) ed abbiamo istituito un primo capitolo di spesa per il centenario della frazione marinese.

“Crediamo come Amministrazione – prosegue Tarantini – che sia prioritaria la manutenzione e la messa in sicurezza del patrimonio immobiliare esistente, piuttosto che l’accensione di nuovi mutui per opere inutili e fatte male; in bilancio si trovano circa 50.000€ in più per uno stanziamento complessivo di 75.000€.”

Continua l’Assessore: “Il tema sociale rimane al centro della nostra agenda politica; oltre al nuovo Piano Sociale di Ambito, penso ai 18.000€ per il progetto pilota di aiuto agli adulti con disabilità per l’inserimento nel mondo del lavoro, o al capitolo per l’abbattimento delle barriere architettoniche incrementato da 40.000 a 60.000€ per il 2018.”

“Anche per quest’anno continuerà la stagione dei concorsi per 6 nuove figure tutte di profilo C1 e D1, – anticipa l’Assessore – per una spesa complessiva di 160.000€. Si è lavorato sensibilmente al taglio della spesa senza degradare il livello dei servizi offerti, basti pensare all’avvocato dell’Ente che abbatterà i costi del contenzioso o la convenzione con il canile sanitario di Laterza per quelli degli interventi di microchippatura e sterilizzazione dei cani.”

Conclude Tarantini: “I risparmi garantiti dalla rinegoziazione dei tassi d’interesse passivi dei mutui contratti rispetto all’anno scorso per 94.000€ circa o i tagli per le spese telefoniche ed internet di 60.000€ circa, (passando tra l’altro da ADSL in Fibra-ndr), insieme alle altre azioni, contribuiranno da subito a migliorare la salute delle casse del comune.”


La chiosa è del sindaco di Ginosa Vito Parisi: “Questo nostro secondo bilancio di previsione conferma la programmazione in corso dal nostro insediamento; la nostra rotta è scandita dal programma per il quale siamo stati eletti dai cittadini; siamo certi della bontà del nostro lavoro che passa necessariamente dal risanamento della situazione debitoria e della liquidità di cassa dell’Ente.”

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*