Matera 2019, domani a Tricarico la festa dedicata a Rocco Scotellaro avvia le iniziative “Lettura in scena” fino al 23 aprile

Sarà Tricarico il comune lucano ad ospitare, domani 19 aprile, la quarta tappa di avvicinamento al 2019, con una speciale festa di compleanno in onore del concittadino nonché sindaco Rocco Scotellaro, di cui ricorrono i 95 anni dalla nascita.

L’iniziativa rientra fra le attività organizzate fino al 23 aprile dalla Fondazione Matera Basilicata 2019 dal titolo “Lettura in scena”, dedicate al tema della lettura e rilettura dei nostri tempi attraverso il punto di vista di diversi maestri.

Grazie alla collaborazione con la ProLoco e il Patrocinio del Comune di Tricarico, la giornata di domani vedrà susseguirsi diversi omaggi al poeta e scrittore lucano: l’ultimazione di un murale a cura dei writers Collettivo FX e Nicozazo; i laboratori creativi sulla riscrittura delle poesie e dei racconti di Scotellaro con il coinvolgimento delle scuole di Tricarico, guidate dall’associazione Planar; gli appuntamenti di lettura con il Bibliomotocarro del maestro Antonio La Cava; l’incontro con i sindaci lucani (ore 19:00) organizzato in collaborazione con Anci per illustrare il progetto “Cadmos” che vedrà coinvolti i comuni della Basilicata nel 2019;  lo spettacolo teatrale e circense (ore 21:00) “I fuochi di San Pancrazio”, di e con Francesco Siggillino, liberamente ispirato al soggetto cinematografico inserito nella raccolta di inediti “Giovani soli” di Scotellaro.

Nelle giornate di venerdì 20 e sabato 21 aprile, il mastro La Cava con il suo Blbliomotocarro sarà rispettivamente a Grassano e Calciano dalle 16:30 alle 18:30 per incontrare le comunità e coinvolgerle in momenti di lettura.

Domenica 22 aprile la città di Matera sarà invece animata da una serie di appuntamenti sul tema della lettura organizzati dalla Community di Matera 2019 in collaborazione con alcune realtà del territorio quali il Bibliomotocarro, la “lettrice vis-à-vis” Chiara Trevisan, l’Associazione Allopera, gli studenti della Pascoli e la casa di riposo Brancaccio, la Bibliomater di Casa Netural. Sulla piattaforma della Community di Matera 2019 (https://community.matera-basilicata2019.it/t/eventi-aprile-2018-festa-del-libro-e-della-lettura/432/24) è possibile consultare il programma dettagliato di tutte le iniziative.

Il 23 aprile, Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore, il Museo Archeologico “Ridola” di Matera ospiterà alle ore 19:00 l’incontro dal titolo “Piccoli maestri” con la scrittrice e docente napoletana Antonella Cilento che racconterà al pubblico i suoi autori preferiti. Nata a Napoli nel 1970, la Cilento ha pubblicato nel 2018 Morfisa o l’acqua che dorme (Mondadori) e con Lisario o il piacere infinito delle donne(Mondadori, 2014) è stata Finalista Premio Strega 2014 e vincitrice Premio Boccaccio 2014, tradotto in diversi Paesi. Ha pubblicato romanzi, racconti, reportage, testi per il teatro, sceneggiature di corti, racconti radiofonici per RAI Radio3. Attuale collaboratrice di Grazia e Il Mattino, ha collaborato con Il Corriere della Sera e il Corriere del Mezzogiorno, L’Indice dei libri del mese, Panorama Travels, Napoli oggi, Il Sole24Ore e numerose altre testate.  Ha ideato e conduce da 25 anni il Laboratorio di Scrittura Creativa Lalineascritta (www.lalineascritta.it) dal 1993 a Napoli, in Italia e con i corsi web conference in tutto il mondo. Ha ideato e realizzato la rassegna di letteratura internazionale “Strane Coppie”, coordinato la rassegna di letteratura e opera lirica “L’ora Fatale” per Teatro di San Carlo – MeMus e fondato il progetto SudCreativo, coordinamento delle scuole di scrittura del Sud Italia.

Presso il “Ridola” sarà inoltre possibile visitare la mostra “Trecento’19 – Duemila’19, 319 copertine d’autore della «Lettura» per Matera capitale europea della cultura 2019” prorogata fino al 20 maggio.  La mostra, coprodotta da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Matera-Basilicata 2019 e Polo museale della Basilicata, raccoglie le prime 319 copertine del supplemento culturale del «Corriere della Sera», pubblicate dal 13 novembre 2011 al 7 gennaio 2018.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*