La GdF di Policoro scopre un circolo ricreativo adibito a centro scommesse

La Compagnia di Policoro della Guardia di Finanza ha concluso un’importante iniziativa nel settore dei giochi e delle scommesse sportive nell’area del basso Sinni.

Al termine di un’attività di prevenzione mirata al contrasto del gioco minorile con scommesse in denaro, è stato effettuato un intervento nei pressi di un circolo ricreativo, autorizzato alla sola cessione di “ricariche” per conto di un noto concessionario nazionale di scommesse on-line.

“Nel corso delle attività ispettive” però, riportano le, sono state individuate due postazioni dotate di personal computer collegate alla rete internet, messe a disposizione degli avventori del circolo per scommettere on-line su diverse piattaforme telematiche di giochi a distanza.

Quanto rilevato dai militari è vietato dalla vigente normativa e, pertanto, i due pc case sono stati sottoposti a sequestro amministrativo.

“In particolare” specificano in un comunicato i finanzieri “il gestore del circolo, al quale è stata comminata una sanzione pari a 20mila euro, non avrebbe dovuto consentire a terze persone l’effettuazione di scommesse on-line, tantomeno a persone minorenni”.

 

Commenta per primo

Rispondi