SCOMPARSA SENATORE DOMENICO PITTELLA, ORAZIONE FUNEBRE DEL SINDACO DI LAURIA ANGELO LAMBOGLIA

Come primo cittadino della nostra comunità,  posso affermare con certezza che con la dipartita del Senatore Domenico Pittella, Don Mimì, se ne va un pezzo di storia importante del nostro paese, della nostra regione e non solo. Alcune personalità restano immortali nel nostro immaginario collettivo ma purtroppo, quando ci lasciano, generano un vuoto incolmabile nella quotidianità dei familiari e di chi ha avuto l’opportunità di conoscerle. Per questo motivo mi sento di esprimere la vicinanza dell’Amministrazione, del Consiglio comunale e dei dipendenti del Comune di Lauria all’intera famiglia Pittella. Medico instancabile e professionalmente impeccabile, ha saputo distinguersi per la dedizione e soprattutto la disponibilità nei confronti di tutti, in particolare i più deboli. Politico lungimirante e determinato che, da socialista e meridionalista, ha saputo portare il nome di Lauria nei contesti Regionali e Nazionali, senza mai dimenticare il legame e l’amore per la  propria terra che è stata sempre al centro della sua azione politico-amministrativa. Come non ricordare che, grazie alla sua azione, Lauria si è affacciata nel sistema sanitario regionale con la nascita della clinica Pittella, che ancora oggi continua ad erogare servizi pubblici garantendo inoltre posti di lavoro. Come dimenticare il suo importante contributo alla costruzione di una rete viaria  nelle vaste periferie di Lauria, che di fatto ha rafforzato la sempre viva e convinta idea del Senatore di vedere la nostra cittadina come un’unica realtà, nonostante la suddivisione in due rioni e le tante aree rurali. E ancora: come non ricordare la predisposizione e le lotte a favore dei più deboli che lo hanno visto percorrere in lungo ed in largo il territorio, cimentandosi con le diverse realtà siano state esse rurali o cittadine. Insomma, mi piace qui tratteggiare la figura di un uomo dalle forti idee che, attraverso le sue doti di uomo, medico e politico, ha saputo conquistare un posto di rilievo nella comunità lauriota, interpretandone il sentimento di riscatto territoriale. Naturalmente, nel corso della sua esistenza terrena, non sono mancati i momenti difficili. Sono stati momenti che egli ha affrontato con medesimo piglio e determinazione e che hanno contribuito, se ancora una volta ce ne fosse stato bisogno, a rafforzare la vicinanza della comunità lauriota nei confronti di chi, più di tutti, ha saputo affrontare ed interpretare le esigenze di una popolazione. Caro Senatore, ricordandoti come uomo del popolo, sempre disponibile, prodigo di consigli e soluzioni, non possiamo – ed io intendo farlo come primo cittadino – non riconoscerti il merito di aver rappresentato e di rappresentare un riferimento per la politica di oggi ma anche per quella di domani. Grazie di tutto e soprattutto per aver contribuito, e non poco, a migliorare la nostra Lauria..

Che la terra ti sia lieve.. Buon Viaggio, Senatore!

IL SINDACO

Ing. Angelo Lamboglia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*